Boom di richieste di prestiti dalle famiglie: a novembre come il periodo prima del Covid

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 9 Dicembre 2021

Le famiglie italiane sono sempre più propense a richiedere dei prestiti. La domanda sta tornando ai livelli normali prima di esser travolti dalla pandemia legata al coronavirus. Una situazione che fa pensare a quanti privati hanno paura di poter perdere il loro patrimonio.

Secondo delle analisi ben accurate, i prestiti in aumento sarebbero quelli personali. Essi possono esser utilizzati per qualsiasi scopo, poiché a differenza di quelli finalizzati vengono definiti “personali” proprio perché non viene richiesta nessuna motivazione per giustificare il loro utilizzo finale.

Leggendo il report sui prestiti di novembre di Marco Germanò, tra i migliori nel campo dei prestiti personali e fondatore di Prestitimag, salta subito all’occhio come le richieste di finanziamenti da parte delle famiglie italiane hanno avuto un boom veramente forte nello scorso mese (novembre), tornando al livello del periodo precedente al Covid-19.

Perché i prestiti personali sono i più richiesti

Tra i finanziamenti più indiscussi vi sono quelli personali. I motivi per cui sono maggiormente richiesti sono molteplici, il più importante è la facilità di accesso al credito. Naturalmente la possibilità di ottenere i soldi sotto forma di prestito, viene aumentata comprovando di percepire un reddito fisso e costante.

La garanzia più nota e apprezzata dalle banche è la cessione del quinto dello stipendio. Grazie ad essa, l’ente di credito verrà ripagato sottraendo direttamente una parte (massimo appunto, il quinto dello stipendio o della pensione), della retribuzione mensile o della pensione del lavoratore.

In questo modo la società finanziaria si assicura di esser ripagata per intero e soprattutto puntualmente.

Dai report che mostreremo di seguito, si evince quanto la domanda legata ai prestiti sia quasi tornata ai livelli pre-Covid19. Complice anche l’integrazione di nuovi sistemi digitali, come la formula ‘Buy Now Pay Later’ negli e-commerce, e il nuovo modo e pensiero di approccio del consumatore finale.

Oggigiorno con la ripresa (quasi del tutto normale) alla quotidianità, la gente si sente sicura di poter tornare agli acquisti come un tempo, senza aver paura di risparmiare eccessivamente con l’incertezza di avere un lavoro o meno.

La nuova ottica legata ai consumi odierni, si sta orientando sempre di più alla rateizzazione. Una formula sponsorizzata persino dai negozi online, che sarebbero disposti (come fa Zalando), ad inviare in primo momento la merce per poi farla pagare soltanto se il cliente non la rispedisce indietro.

Report sull’aumento della domanda legata ai finanziamenti personali

Nonostante le famiglie italiane stiano richiedendo prestiti personali e finalizzati, da come si evince dal report tendenzialmente si opta per ottenere piccoli importi (la maggior parte di persone preferiscono avere meno di 5.000€).

Questo perché in base all’importo richiesto, più quest’ultimo è elevato maggiore sarà la difficoltà di estinguere il debito con tutti gli altri tassi di interesse.

Se rispetto al 2020 la crescita è evidente, i finanziamenti personali ottenuti e richiesti nel 2019 dai privati erano nettamente superiori rispetto alle richieste avvenute nei primi 10 mesi del 2021.

Qualora volessimo fare un confronto tra le richieste del 2021 e quelle allo stesso periodo del 2019, i prestiti personali registrerebbero un brutto e pesante -19,3%.

Richiesta finanziamenti personali e finalizzati Primo trimestre 2021
Fino a 5.000€ 45,8%
5.001 – 10.000€ 18,7%
10.001 – 20.000€ 22,3%
20.001 – 35.000€ 10,1%
35.001 – 75.000€ 2,8%
Oltre 75.000€ 0,2%

A salvare il report finale (come si evince su Eurisc – il sistema di informazioni creditizie), sono le richieste di finanziamenti finalizzati ai viaggi. Il settore come è facilmente intuibile, rientra tra quelli maggiormente colpiti dalla pandemia legata al coronavirus.

Lo Stato italiano quest’anno ha optato molto su stanziare fondi per mandare la gente in vacanza o semplicemente godersi una giornata alle terme. Una strategia importante non solo per aiutare le strutture ricettive, ma soprattutto per fare in modo che gli italiani possano tornare a staccare la spina dalla quotidianità.

Per rimanere informati sulle novità è possibile farlo leggendo i comunicati stampa CRIF. In questa sezione vengono raccolte tutte le informazioni più importanti relativamente ai finanziamenti italiani e alle novità che si celano dietro l’ottenimento del credito.

 


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.