Britishvolt con Pinifarina, nasce prima ‘giga-factory’ di batterie

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



ECONOMIA





Britishvolt con Pinifarina, nasce prima 'giga-factory' di batterie in Gb


il produttore di batterie Britishvolt ha annunciato la collaborazione con l’iconica azienda di design Pininfarina per la creazione della prima ‘giga-factory’ inglese. Si tratta della prima ‘giga-factory’ di batterie su larga scala del Regno Unito presso la ex base della Raf di Bro Tathan, in Galles.


“Siamo onorati di collaborare con Pininfarina, design house conosciuta in tutto il mondo, per creare la nostra ‘giga-factory’. Noi di Britishvolt riteniamo che il design innovativo debba avere la priorità, affinché possa accordarsi con la qualità futura delle nostre celle agli ioni di litio. Grazie a Pininfarina, che porta nell’architettura tutta la forza della sua eleganza e del patrimonio del design automobilistico, riteniamo di poter raggiungere questo obiettivo” commenta Orral Nadjari, ad e fondatore di Britishvolt.



Anche Silvio Pietro Angori, ad di Pininfarina parla di orgoglio per la collaborazione “con Britishvolt a un progetto tanto ambizioso, contribuendo così alla creazione del più grande impianto di produzione di batterie del Regno Unito e portando avanti l’evoluzione della mobilità elettrica. Ci siamo sempre concentrati sulla combinazione di design senza tempo e sostenibilità sociale e ambientale, sia nel design automobilistico che nell’architettura”. “Il design sostenibile non rappresenta più un’opzione che prima o poi va considerata: è un impegno ineludibile per creare valore sociale ed economico per le generazioni future” scandisce Angori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.




[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]

Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: