Capizzi, il 21 luglio verrà presentato il libro “Capitium Aurea Civitas”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 17 Luglio 2021

Si svolgerà nella serata del 21 luglio 2021, alle ore 19, presso il Santuario Diocesano di San Giacomo Apostolo Maggiore a Capizzi, la presentazione del libro “Capitium Aurea Civitas” scritto da Sebastiano Giaimi.

L’evento è patrocinato dalla parrocchia dei Santi Nicolò e Giacomo, a cui si deve anche il patrocinio per la stampa del testo, dall’associazione Culturale Gioventù Capitina, dal Comune di Capizzi, dalla confraternita di San Giacomo Apostolo e dalla segreteria del Santuario.

Ai lavori del convegno prenderanno parte Delia Iraci Sareri, l’arciprete di Capizzi, don Antonio Cipriano, il sindaco di Capizzi, Leonardo Giuseppe Principato, Paola Rubino che presenterà il lavoro fatto dall’autore e il segretario del Santuario, nonché autore della copertina, Luciano Marino.

Il testo racchiude al suo interno la storia della cittadina, dalle origini sino ai nostri giorni, per poi dare spazio alle opere e ai beni culturali presenti, soffermandosi sugli edifici più importanti ma anche sulle tradizioni e i documenti recentemente ritrovati nella parrocchia Capitina.

Le pagine del libro sono caratterizzate dalla presenza di bellissimi scatti fotografici gentilmente concessi da Giacomo Antonio Calandra, Pino Grasso, Giovanni Ribaudo, Domenico Campanile e Salvatore Giordano.

Secondo quanto affermato dall’autore: “il libro si pone come scopo quello di far conoscere e apprezzare, in primis ai capitini, il patrimonio storico, artistico e culturale che il paese racchiude al suo interno“.

Non ci resta che attendere il giorno della presentazione del libro per poter apprezzare meglio il contenuto e le numerose informazioni che esso contiene.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.