Capizzi, nasce ufficialmente il nuovo “Istituto Comprensivo di Capizzi-Cesarò”

Condividi l'articolo su:

Formalizzata ufficialmente la fusione dell’Istituto Comprensivo “Luigi Sanzo” di Capizzi con l’Istituto Comprensivo “Don Sturzo” di Cesarò. L’ufficio Scolastico Regionale ha comunicato i codici meccanografici delle istituzioni scolastiche di nuova costituzione a seguito del piano di dimensionamento della rete scolastica approvato con il decreto assessoriale 161/2019.

Il nuovo istituto comprensivo si chiama “Istituto Comprensivo di Capizzi-Cesarò” assumendo il codice meccanografico già assegnato all’oramai ex Istituto Comprensivo “L. Sanzo” di Capizzi e procedendo all’assegnazione di nuovi codici meccanografici per i plessi scolastici aggregati ubicati nei Comuni di Cesarò e S. Teodoro.

Ritengo che la costituzione del nuovo istituto che raggruppa in unica istituzione scolastica le scuole di Capizzi, Cesarò e San Teodoro sia un risultato che ci ha salvato da eventuali altre ipotesi che personalmente ritengo molto più svantaggiose per i nostri centri, in quanto siamo riusciti a salvaguardare il personale amministrativo dei due centri e recuperato una sede di dirigenza che in altre ipotesi andava persa. – afferma il sindaco di Capizzi –

Certo, come ho avuto modo di affermare in precedenza, sarà compito del nuovo dirigente che si insedierà a Capizzi amministrare con saggezza ed equilibrio la nuova istituzione che ha la necessità di mantenere l’autonomia quanto meno funzionale ed operativa.

Ritengo che tra le comunità di Capizzi, Cesarò e San Teodoro vi siano numerose affinità in quanto hanno dei punti di similitudine, popolazione accogliente, disponibile, generosa e rispettosa della persona, proprio come noi. Questo lo affermo con certezza avendo in passato maturato una esperienza lavorativa a Cesarò durante la quale ho molto apprezzato le doti di queste meravigliose comunità. Questo feeling in effetti si è manifestato già in passato quando nel lontano 2009 durante la mia precedente amministrazione abbiamo costituito l’Unione dei Comuni “Vette dei Nebrodi” con il Comune di San Teodoro capofila per la gestione associata di alcuni servizi, forse questo era un segno premonitore che solamente adesso abbiamo colto.

La nuova Istituzione scolastica sarà composta da circa 700 alunni e rappresenta, al momento, una delle istituzioni scolastiche numericamente più consistente del nostro comprensorio, quindi con possibili sviluppi anche in futuro, vista la grave contrazione demografica che interessa la nostra isola. – conclude il sindaco Principato Trosso

Rimane l’amaro in bocca per certe voci assolutamente tendenziose messe in giro da qualche ex assessore della giunta Purrazzo ed avallate sui social, fortunatamente dai soli consiglieri di minoranza, che hanno creato violenza psicologica nelle famiglie e scompiglio all’interno della nostra comunità nonché malumori anche in seno ad altre realtà scolastiche della costa tirrenica tirate in ballo ingiustificatamente, ma alla luce dei fatti credo che ognuno sarà giudicato ‘politicamente’ per quello che ha detto o per quello che ha fatto, perchè alla fine si sa che ‘le bugie hanno le gambe corte’”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *