Caso Navalny, Borrell: “Possibili sanzioni alla Russia”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



ESTERI





Caso Navalny, Ue: Possibili sanzioni alla Russia


“L’Unione Europea sollecita una risposta internazionale congiunta e si riserva il diritto di prendere azioni appropriate, comprese misure restrittive” contro la Russia per il caso Navalny. Lo dice l’Alto rappresentante per la politica estera Josep Borrell in una dichiarazione a nome dell’Ue, nella quale si ribadisce, in relazione all’avvelenamento dell’oppositore russo con un agente nervino del gruppo Novichok, che “l’uso di armi chimiche è completamente inaccettabile in ogni circostanza, rappresenta una seria violazione del diritto internazionale e degli standard dei diritti umani internazionali”.


“L’impunità non deve e non sarà tollerata”, afferma Borrell in una dichiarazione a nome dei 27 sul caso Navalny, ricordando che “il nuovo tentato assassinio di un cittadino russo è avvenuto sul territorio della Federazione russa” e per questo “il governo russo deve fare il massimo per indagare su questo crimine in modo approfondito e in piena trasparenza, portando i responsabili davanti alla giustizia”.



L’Ue, continua Borrell, esorta la Russia “a cooperare pienamente con l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche per assicurare un’indagine internazionale imparziale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.




[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]

Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: