Catenanuova, condannata la donna che aveva abbandonato marito e figlio dopo aver conosciuto l’amante su Facebook

Condividi l'articolo su:

Il giudice monocratico del tribunale di Enna, Alessandra Maira, ha condannato ad un anno di reclusione una donna 29 enne di Catenanuova, che nel 2014 aveva abbandonato il marito ed il figlioletto di pochi mesi per fuggire con un altro uomo conosciuto su Facebook. La giovane ha ottenuto le attenuanti generiche, ma non la condizionale, per la “sussistenza di pregresse condanne ostative”.

La donna nell’agosto del 2014 andò a trascorrere il week-end di ferragosto a Licata, peccato che non lo potesse fare a causa di una condanna definitiva di due anni per calunnia e tentata estorsione, che stava scontando ai domiciliari.

Il marito denunciò la consorte ai carabinieri. I militari dell’Arma del comando provinciale di Enna immediatamente dopo poche ore la rintracciarono insieme ad un 44 enne di Riesi conosciuto sul noto social network, l’uomo fu denunciato per favoreggiamento, ma è stato assolto, poiché il fatto non costituisce reato.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *