Celebrato a Enna il 4 novembre: Festa dell’Unità d’Italia e Giornata delle Forze Armate

Condividi l'articolo su:

Si sono tenute nella mattinata di giovedì 4 novembre 2021 le celebrazioni della Giornata dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate, ricorrenza che quest’anno coincide con il centenario della tumulazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria.

Alla cerimonia, organizzata dal colonnello Angelo Franchi, comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Enna, erano presenti il prefetto di Enna, Matilde Pirrera, il sindaco del Comune capoluogo, il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Enna, i vertici delle Forze dell’Ordine nonché i rappresentanti territoriali di tutte le componenti civili e  militari.

La commemorazione, che dopo due anni ha consentito nuovamente una più ampia partecipazione, ha rappresentato l’occasione per rinnovare il sentimento di riconoscenza ai caduti, che con il loro sacrificio hanno contribuito alla difesa della Patria e al raggiungimento dell’Unità Nazionale, mediante il solenne momento dell’Alzabandiera.

Dopo la consueta lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, il prefetto di Enna ha voluto porre l’accento sui sacrifici compiuti che ci sollecitano ad adempiere ai nostri doveri di cittadini, a maggior ragione nei momenti difficili come quello attuale, che richiedono responsabilità, determinazione e probità. Ha rammentato come, anche nel recente passato, nella lotta contro la pandemia, le Forze Armate hanno saputo affrontare questo nemico invisibile senza risparmio di energie, consentendo di fronteggiare l’emergenza Covid che ha interessato l’Oasi di Troina con l’impiego di militari medici dell’Esercito di stanza a Messina.

Nel prosieguo della cerimonia il sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, ha consegnato al commendatore Giuseppe Piazza, 101 anni, presidente onorario dell’Associazione nazionale combattenti e reduci di Enna, l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, a memoria del suo impegno e della sua partecipazione a importanti azioni militari a tutela del bene nazionale.

In conclusione, il prefetto e il sindaco di Enna hanno scoperto una targa posta a fianco del Monumento dei Caduti per celebrare il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto – Medaglia d’Oro al Valor Militare per decisione del consiglio comunale cittadino, adottata con deliberazione n. 85/2021.

 


Condividi l'articolo su: