Centrodestra, anche Del Debbio disponibile come candidato sindaco di Milano

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Centrodestra, anche Del Debbio disponibile come candidato sindaco di Milano


Sono l’ex prefetto di Milano, Alessandro Marangoni, il professor Maurizio Dallocchio dell’Università Bocconi, Simone Crolla, segretario generale della Camera di Commercio italo-americana, Roberto Rasia, manager della Pellegrini, e il giornalista Paolo del Debbio alcuni dei nomi che, in queste settimane, hanno dato la disponibilità al centrodestra per candidarsi a sindaco di Milano. Ad annunciarlo è il commissario provinciale di Milano della Lega per Salvini Premier, Stefano Bolognini, convinto che “a breve Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni troveranno, all’interno di questa rosa di nomi, il miglior candidato per la città di Milano e il miglior sindaco che possa rilanciare pienamente la nostra città”.


Secondo Bolognini, si tratta di nomi “con storie importanti da raccontare e che, insieme al centrodestra, vogliono disegnare una Milano diversa, che sappia cogliere le sfide internazionali e ridare slancio e attrattività alla nostra città, che, negli ultimi anni, si è fermata. Dagli scali ferroviari allo stadio di San Siro, fino ad arrivare alla mancata riapertura dei Navigli: da parte dell’amministrazione Sala sono arrivati tanti annunci e pochi risultati concreti”.



Ieri, il sindaco di Milano “ha annunciato, stanco e demotivato, di non volersi ricandidare per completare il lavoro, ma per avviare una nuova fase. Forse perché nemmeno lui riesce a trovare motivi di soddisfazione o traguardi significativi da portare in dote quasi al termine del suo mandato”.


Milano, sottolinea ancora il commissario, “ha bisogno di qualcuno che rimetta in moto quello spirito imprenditoriale che è nella storia e nel Dna della città e che sappia ridare quello slancio, quel lustro, quell’innovazione e quella capacità di cogliere le sfide internazionali che sono sempre state il valore aggiunto di Milano. A questo proposito, Ema e il Tribunale Europeo dei Brevetti rappresentano solo alcuni dei fallimenti di questa giunta. Milano ha bisogno di forze nuove, a partire da un nuovo Sindaco: ce lo chiedono tanti milanesi, soprattutto in quelle periferie che si sentono abbandonate da questa amministrazione”, conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.





Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.