Champions League, Bayern Monaco in finale col Psg

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Champions League, Bayern Monaco in finale col Psg


Il Bayern Monaco batte 3-0 il Lione nella seconda semifinale di Champions League disputata allo stadio ‘Alvalade’ di Lisbona qualificandosi per la finale, dove affronterà il Paris Saint Germain domenica prossima alle ore 21 allo stadio ‘Da Luz’ sempre nella capitale portoghese. A decidere il match la doppietta realizzata da Gnabry al 18′ e al 33′ del primo tempo e il gol di Lewandowski al 43′ della ripresa. Tra quattro giorni, il Bayern proverà a diventare campioni d’Europa per la sesta volta nella loro storia.


Il match dello stadio ‘Alvalade’ si accende dopo 4 minuti dal fischio d’inizio quando i ragazzi di Garcia sprecano un’occasione colossale: lancio millimetrico di Caqueret per Depay che scappa tra i due centrali avversari, si defila sull’uscita di Neuer e a porta vuota trova l’esterno della rete. Al quarto d’ora ancora il Lione vicinissimo al gol. Ekambi sbaglia il primo controllo sul passaggio filtrante di Dubois, si allarga, rientra su Davies, salta Alaba e calcia di sinistro colpendo il palo, la palla torna sul suo destro e il suo tiro trova la risposta di Neuer.



Dopo il doppio spavento i bavaresi passano in vantaggio con una magia di Gnabry. L’esterno destro riceve largo a destra sul filo del fuorigioco, stringe fino al limite dell’area e di sinistro va a segno sotto l’incrocio dei pali. Al 25′ ancora Gnabry con un sinistro rasoterra ma questa volta Lopes respinge.


Il raddoppio arriva qualche minuto più tardi, al 33′, dopo una bella azione corale. Gnabry ruba palla e apre per Perisic, cross rasoterra che pesca Lewandowski. Il polacco sbaglia incredibilmente da due metri, il numero 22 arriva sul tap-in e firma la sua doppietta. Prima della fine del tempo l’ispirato Gnabry sfiora il terzo gol con un tiro-cross a giro con il sinistro che esce di pochi centimetri.


In apertura di secondo tempo Perisic grazia il Lione. Davies lancia in profondità l’ex Inter che solo davanti a Lopes calcia debolmente sul portiere. Al 14′ i transalpini tornano: Suele rinvia male, Aouar pesca Ekambi che solo davanti a Neuer tira sul portiere. Al 21′ grande giocata di Aouar che entra benissimo in area dopo aver saltato Kimmich e Müller ma Alaba lo ferma in angolo. Alla mezz’ora esce il grande protagonista della partita, Gnabry, sostituito da Coutinho e proprio il brasiliano va in gol poco dopo ma l’arbitro annulla per fuorigioco.


Al 43′ Lewandowski manda i titoli di coda sul match: punizione dalla destre di Kimmich che pennella per la testa del centravanti polacco che sovrasta Marcelo e pesca l’angolo alla destra di Lopes chiudendo il match.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]

Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: