chiusura campionati Serie A, B e C il 20 agosto

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Figc: chiusura campionati Serie A, B e C il 20 agosto


La chiusura dei campionati di Serie A, B e C è stata fissata per il 20 agosto oggi dal Consiglio federale della Figc, mentre la stagione sportiva si chiuderà entro il 31 agosto. Il principio sancito dalla Federcalcio, nel momento in cui il Governo darà l’ok a giocare per tutte le tre Leghe, è che i campionati devono finire sul campo quindi per merito sportivo. Un successo del presidente Gabriele Gravina. I campionati di Serie A, B e C andranno quindi avanti, mentre si fermano i Dilettanti.


Per quanto riguarda i campionati professionistici il Consiglio federale della Figc ha definito anche un piano B in caso di nuovo stop per il coronavirus. I campionati di calcio di Serie A, B e C si potranno concludere entro il 20 agosto ma in caso di “nuova sospensione” per l’emergenza coronavirus il consiglio della Figc rimodulerà il format dei campionati con “brevi fasi di play off e play out”; mentre se ci sarà uno stop definitivo “definizione della classifica definita applicando oggettivi coefficienti correttivi”. La stagione 2021 avrà inizio il 1 settembre.



Gravina ha aperto la riunione chiedendo al Consiglio un momento di raccoglimento per tutte le vittime da Covid-19 sottolineando come “le nostre esistenze siano indelebilmente segnate da un’epidemia imprevista e subdola”.


Gravina, inoltre, ha informato il Consiglio dell’avvenuta pubblicazione del cosiddetto ‘Decreto Rilancio’ al cui interno sono contenuti provvedimenti molto importanti per il mondo del calcio. In particolare: l’ulteriore rinvio dei pagamenti contributivi e fiscali al mese di settembre; la sospensione dei canoni di locazione e dei diritti di superficie per gli impianti sportivi (anche di Serie A); il riconoscimento della Cassa Integrazione per i contratti dei lavoratori sportivi fino ad un massimo di 50 mila euro lordi; l’istituzione del Fondo Salva Sport con una quota percentuale sul totale della raccolta per le scommesse sportive; l’abbreviazione dei gradi e dei tempi della giustizia sportiva (direttamente il Collegio di Garanzia dello Sport e successivamente il Tar e il Consiglio di Stato) in caso di contenziosi generati dalle decisioni che sono possibili adottare in deroga alle vigenti disposizioni dell’ordinamento federale sulla determinazione delle classifiche in caso di interruzione dei campionati della stagione 19/20 e quindi sulla determinazione degli organici per la stagione 20/21.


“Un risultato molto positivo -ha commentato il presidente federale- che segna un momento significativo per l’intero sistema, abbiamo lavorato in silenzio per l’approvazione di provvedimenti di cui si sentiva un grande bisogno”.


Per quanto concerne, invece, l’attività dilettantistica, ivi compresa quella femminile fino alla Serie B, valutate le condizioni generali e l’eccezionale situazione determinatasi a causa dell’emergenza Covid-19, il Consiglio ha deliberato di interrompere definitivamente tutte le competizioni, rinviando ad altra delibera i provvedimenti sugli esiti delle stesse competizioni. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell’attuale stagione sportiva. Per quanto riguarda la Serie A Femminile, è stato deciso di verificare nei prossimi giorni le condizioni di ripresa, in base all’applicabilità dei protocolli sanitari da parte dei club e alla disponibilità di contributi da parte della Figc.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: