“Combatto contro una malattia infernale”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Berlusconi: Combatto contro una malattia infernale


Telefonata a sorpresa del presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Dal letto del San Raffaele di Milano, dove è ricoverato da 5 giorni causa coronavirus, Silvio Berlusconi questa sera ha chiamato a sorpresa i senatori di Fi, riuniti a palazzo Madama, e ha voluto fare anche un saluto in diretta a un comizio elettorale in Valle D’Aosta, presente la coordinatrice regionale Emily Rini, che ha voluto ringrazie per il suo impegno. ll Covid è una malattia insidiosa e infernale, ma io la sto combattendo per tornare presto a casa e a fare campagna elettorale.


Berlusconi, Zangrillo: “Quadro in evoluzione favorevole”



Berlusconi ha rassicurato sulle sue condizioni di salute ragionando con i senatori sulla necessità di presentare un piano articolato di riforme che pungoli il governo sul Recovery Fund. E’ un voto molto importante, io sono con voi, Forza Italia è e resta essenziale per il Paese. Siamo la forza più europeista della coalizione di centrodestra, portatrice dei valori del Ppe, ha detto Berlusconi. Il Cav, apprende l’Adlnkronos, ha chiamato sul telefono della presidente dei senatori Anna Maria Bernini e in viva voce ha chiesto a tutti il massimo impegno per le regionali. Dobbiamo impegnarci per la campagna elettorale, ho già chiamato tutti i coordinatori regionali azzurri nelle sette Regioni in cui si andrà al voto a settembre, avrebbe detto il Cav.


E ha citato Platone e il suo appello agli ateniesi: chi non va a votare è colpevole se poi al governo arrivano degli incapaci e degli irresponsabili….


Poi ha scherzato sulla sua salute: il mio tampone risultato positivo, mi hanno detto i medici, era il numero uno per carica virale. Questa è la conferma che io sono il numero uno…


Successivamente il Cav è intervenuto telefonicamente a un comizio in Valle D’Aosta per fare auguri ai candidati di Forza Italia. Il Covid è una “malattia molto brutta” ha ribadito in collegamento telefonico. “Pensare che qui al San Raffaele ho fatto non so quanti migliaia di esami e io sono uscito tra i primi 5 come forza del virus. Ce la sto mettendo tutta, spero proprio di farcela e di riuscire di tornare in pista per condurre le nostre battaglie di sempre, soprattutto per l’impresa, il lavoro, contro l’opppressione fiscale e burocratica, contro la giustizia ingiusta e contro i giudici che invece di fare i giudici lo fanno per far fuori gli avversari politici. Abbiamo tanto da lavorare e tante battaglia da fare per un Paese libero”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]

Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: