Conduttura danneggiata a Palermo, 250mila persone senz’acqua

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


PALERMO – Erogazione idrica interrotta nella zona Nord di Palermo a causa dei danni arrecati da una impresa privata alla conduttura principale che rifornisce il capoluogo siciliano.

Il danno si è verificato in un cantiere per la costruzione di un punto Lidl nei pressi dell’ospedale Cervello: la rottura ha provocato un getto d’acqua alto diverse decine di metri visibile anche a lunga distanza. Danneggiata la conduttura che dalla diga Jato rifornisce il capoluogo siciliano.

La decisione è stata adottata dalla società partecipata del Comune Amap, che si occupa del servizio idrico. Secondo una prima stima da parte del Comune, resteranno senza acqua dalle 250 alle 300mila persone.
Questi i quartieri interessati dalla chiusura: Libertà, Cantieri, Fiera, Vergine Marina-Arella, Lungomare Cristoforo Colombo, Addaura, Partanna-Mondello, Castelforte-Giusino, Zona estensione nord (Zen), Villaggio Ruffini, Lanza di Scalea, Villa Adriana e Cruillas-Badia.

L’Amap sta attivando il servizio sostitutivo con autobotte per le utenze sensibili come gli ospedali e le scuole. I tecnici dell’azienda sono già sul posto dell’incidente per valutare tempi e modalità di ripristino che si prevede “saranno comunque lunghi” per l’entità del danno.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]

Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: