Confermata fino al 2025 Sabrina Burgarello alla presidenza di ANCE Enna fino al 2025

Condividi l'articolo su:

Sabato 18 dicembre all’hotel Federico II di Enna si è tenuta l’assemblea elettiva dell’ANCE ennese che ha confermato la presidente Sabrina Burgarello al vertice per i prossimi 4 anni ed ha eletto tre vice presidenti: Ennio Palermo, Mario Saddemi e Dario Talio. Eletto il presidente della Cassa Edile, Gaetano Debole). Eletti inoltre i consiglieri: Antonello Attardi di Troina, Antonio Azzolina di Piazza Armerina, Mario Battiato di Valguarnera, Gaetano Debole di Leonforte, Randazzo Angelo Di Dio di Enna, Salvatore Ipsale di Leonforte e  Giuseppe La Spina di Catenanuova.

La presidente Burgarello ha ringraziato gli oltre 90 presenti ed ha illustrato un programma di attività che punta sul rilancio del territorio attraverso un deciso cambio di rotta sul fronte dell’utilizzo delle risorse pubbliche sia per gli investimenti pubblici che per la rigenerazione del tessuto urbano. Centrale sarà anche il ruolo degli enti bilaterali Cassa-Scuola edile e CPT che dovranno accompagnare con nuovi servizi le aziende che oggi stanno investendo, formando nuove competenze dei lavoratori e offrendo consulenza in materia di sicurezza.

“Il settore delle Costruzioni è l’unico settore industriale che si interfaccia costantemente con la pubblica amministrazione, con la burocrazia e con la politica. Che si tratti di appalti pubblici o di edilizia privata, poco importa! Noi costruttori siamo lì, in mezzo alle delibere, alle determine, alle scelte amministrative, agli indirizzi politici, per questo è importante rafforzare il rapporto di collaborazione che abbiamo con gli enti locali e con i nostri rappresentanti istituzionali politici ed amministratori locali. Il PNRR è un’occasione importante che occorre saper cogliere e noi non mancheremo di accompagnare gli enti del territorio nel processo per favorire il pieno utilizzo delle risorse.”

Durante l’assemblea sono stati consegnati riconoscimenti a imprese ed imprenditori che si sono distinti. A Mario Battiato e Carmelo Burgarello per la 50ennale carriera imprenditoriale, alla VIDR di Catenuanuova per il livello di innovazione che ha implementato, all’Impresa Lilla Mario &Figli per la lunga attività nel settore, alle Imprese Saddemi Costruzioni e Dicataldo Vincenzo per il maggior apporto occupazionale avendo superato le 40mila ore di lavoro nell’anno 2020, all’imprenditore Calogero Romano per essere il più giovane costruttore in attività.

 

 


Condividi l'articolo su: