Contributi efficientamento energetico per i comuni italiani. Bando in scadenza il 31 ottobre, Giarrizzo (M5S) scrive a tutti i sindaci dell’Ennese

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 31 ottobre scade una grande occasione per lo sviluppo dei Comuni del nostro territorio. Il decreto legge 30 aprile 2019 n.34, all’articolo 30, comma 1, “Contributi efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile in favore dei Comuni”, dispone che per ricevere i finanziamenti ministeriali inseriti nel Decreto Crescita, bisogna avviare progetti nel proprio Comune entro il 31 ottobre 2019; pena del mancato rispetto dei termini la perdita dei fondi”. Così, il deputato del Movimento 5 Stelle Andrea Giarrizzo scrive a tutti i sindaci dei comuni in provincia di Enna per esortarli, qualora non l’avessero ancora fatto, a procedere con la redazione e la consegna dei progetti nei termini indicati per legge.

I contributi assegnati ai Comuni di tutta Italia – spiega Giarrizzo – ammontano complessivamente a 500 milioni di euro; 1 milione e 420 mila euro quelli messi a disposizione per i comuni ennesi e variano in funzione del numero dei residenti. Si va da un contributo di 50 mila euro per i Comuni con popolazione fino a 5 mila abitanti a un contributo di 250 mila euro per i Comuni che hanno più di 250 mila abitanti”.

I contributi sono destinati a opere di efficientamento energetico, – va avanti il parlamentare Cinquestelle – quali interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e di sviluppo territoriale sostenibile, quali interventi per la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l’abbattimento delle barriere architettoniche”.

Infine il deputato, augurando “buon lavoro”, chiede ai sindaci, nell’ottica di una proficua collaborazione, di ricevere “notizie riguardo la tipologia del progetto che si intende realizzare e lo stato attuale dello stesso”.

Un’occasione unica per dare impulso ai territori, – conclude Giarrizzo – rimettersi in moto sulla strada della sostenibilità ci permetterà di stimolare la crescita tramite piccole, medie e grandi opere che a loro volta daranno lavoro alle nostre piccole, medie e grandi imprese, migliorando la vita dei nostri cittadini”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: