Corona, il difensore: “Vittima di becero moralismo”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



CRONACA





Corona, il difensore: Vittima di becero moralismo


Nessuna violazione del regime di detenzione domiciliare, quanto piuttosto un “accanimento” contro Fabrizio Corona perché “quando si tratta di lui, è tutto di massima gravità”. Ivano Chiesa, l’avvocato dell’ex re dei paparazzi, è furioso per la notizia trapelata oggi sui giornali della cena organizzata ieri sera dal suo assistito nel proprio appartamento con cinque amici e terminata con una pattuglia dei carabinieri sotto casa chiamata da un vicino stufo degli “schiamazzi”. I militari hanno identificato le persone presenti, amici di Corona e tutti incensurati, e sono andati via. Il suo legale spiega però che gli unici divieti che “Fabrizio” deve rispettare sono quelli di non uscire di casa e di non incontrare pregiudicati, mentre per il resto “può fare quello che vuole”.


Il problema, secondo Chiesa, è piuttosto che i militari siano intervenuti per degli schiamazzi notturni (“Siamo in estate, quanti casi di schiamazzi ci sono? E i carabinieri intervengono ogni volta?”) e il fatto che la notizia, che doveva essere “riservata”, sia uscita sulla stampa. “Capisco che Corona faccia sempre notizia – continua l’avvocato – ma se gli rompono i c… in questo modo, prima o poi andrà fuori di testa. Forse vogliono proprio che ritorni quello di prima. Solo io so quanta fatica ho fatto per farlo cambiare, ho fatto più fatica che con i capi mafia. Ora sta rispettando la detenzione domiciliare alla perfezione, non è mai stato trovato una volta fuori. E’ un uomo che sta cercando di riprendersi la sua vita”.



Per il difensore del 46enne, Corona è ormai “emblematico di un modo di pensare”: “Contro di lui si sta scatenando il moralismo più becero. Quando ci libereremo del politically correct che ci rovina la vita, torneremo liberi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.






Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: