Coronavirus. A Enna l’amministrazione comunale posticipa le scadenze delle tasse locali e dimezza la Tosap

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’amministrazione comunale di Enna, per rispondere alle esigenze dei cittadini derivanti dall’emergenza coronavirus, ha deciso di posticipare le scadenze, senza nessun interesse o sanzione, per Imu, Tosap, imposta comunale sulla pubblicità e Tari, nonché il dimezzamento della Tosap per tutte le categorie e non solo bar e ristoranti.

Per effetto del provvedimento varato ieri mattina, quindi, viene differito al 30 settembre il pagamento dell’acconto Imu in scadenza il 16 giugno; al 31 ottobre il pagamento della terza rata Tosap in scadenza il 31 luglio 2020 e conseguentemente al 31 dicembre 2020 la quarta rata in scadenza il 31 ottobre. Differita al 30 settembre la terza rata dell’imposta comunale sulla pubblicità in scadenza il 30 giugno e al 31 dicembre la quarta rata in scadenza il 31 ottobre; posticipata al 25 ottobre la prima rata Tari che scadeva il 16 giugno e al 25 aprile 2021 la seconda rata prevista per il 15 dicembre 2020.

E’ una manovra fortemente voluta dal sindaco Dipietro e su cui ho lavorato a lungo con gli uffici – ha dichiarato il vice sindaco con delega al Bilancio, Ilaria Marazzotta. Per quanto resti in essere la doverosità delle tasse e delle imposte, ci è sembrato giusto andare incontro alla popolazione” aggiunge il vicesindaco Marazzotta, soffermandosi sull’importanza del dimezzamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico.

Un dimezzamento quanto più generalizzato possibile e, quindi, non solo per bar e ristoranti, lo definisco epocale perchè non è mai stata dimezzata nella storia del Comune“. Le tariffe vengono dimezzate a partire già dal 1° gennaio e resta inteso che bar e ristoranti fino al 31 ottobre non pagheranno la Tosap (sempre per le misure sull’emergenza Covid-19) ed hanno diritto al 50% di spazio in più: “Abbiamo fatto un passo in più rispetto a quanto fatto dal governo per creare equità tra contribuenti”.

L’ultimo aggiornamento della Tosap risale al 2012 mentre restano escluse dalla riduzione i passi carrabili e le ditte che usano il suolo per la distribuzione di corrente e telefonia.
Dal canto suo il Sindaco Dipietro ha sottolineato come la manovra varata ieri “rappresenti un ulteriore tassello nel quadro di sostegno all’economia ennese che stiamo componendo come amministrazione comunale in stretta collaborazione con le associazioni di categoria e che vedrà il suo culmine con l’approvazione del bilancio di previsione che, come ho avuto già modo di dire, sarà orientato al sostegno dell’economia ennese, così duramente colpita dagli effetti dell’emergenza sanitaria”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: