Coronavirus. A Nicosia chiuse le scuole dal 16 al 22 novembre

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È arrivata in tarda serata la nota dell’Asp di Enna in risposta alla richiesta di parere inoltrata dal sindaco di Nicosia (come da circolare assessori regionali Razza e Lagalla) sulla opportunità di chiusura delle scuole anche in relazione dell’aumento del numero dei contagiati a Nicosia.

Il parere dell’Asp è positivo, quindi il sindaco ha emanato un’ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria e secondaria di primo grado dal 16 al 22 novembre. Nella stessa ordinanza il sindaco ha disposto la possibilità di svolgere attività di presenza nei casi in cui occorre mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità o con bisogni educativi speciali. Durante la chiusura della scuola si provvederà a sanificare gli istituti.

Con la speranza che tale provvedimento, unitamente a tutti gli altri provvedimenti restrittivi che stiamo ordinando, siano risolutivi nel contenimento del contagio. raccomando sempre massima responsabilità e attenzione”, ha commentato il sindaco Luigi Bonelli.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it