Coronavirus. A Nicosia l’Associazione comitato per Santa Maria Maggiore lancia l’iniziativa “mascherina solidale”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con la seconda fase dell’emergenza coronavirus l’uso della mascherina nei luoghi pubblici diventa un obbligo ed un dovere per evitare il diffondersi dell’epidemia. Il reperimento delle mascherine sanitarie è stata una delle maggiori priorità fin dal primo momento dello scoppio della pandemia.

L’Associazione comitato per Santa Maria Maggiore ha lanciato in questi giorni l’iniziativa “mascherina solidale” realizzando una serie di questi dispositivi di protezione individuale con i colori bianco-rosso ed il fregio della citta di Nicosia.

Chi volesse riceverle potrà fare una libera donazione partendo da 5 euro per ogni pezzo, il costo di produzione di questa mascherine tra il materiale, la stampa e la manodopera si aggira sui 3.50 euro per pezzo. Il ricavato andrà in beneficienza per l’acquisto di abbigliamento e scarpe per i bambini bisognosi. L’Associazione ha infatti stretto una convenzione con i commercianti di abbigliamento nicosiani per praticare un’ulteriore sconto del 20% sull’abbigliamento e scarpe per ragazzi e bambini.

L’iniziativa è stata lanciata in consiglio comunale dal portavoce dell’associazione, il consigliere Filippo Giacobbe, che ha chiesto l’impegno dell’amministrazione comunale per la donazione di mascherine ai dipendenti comunali. La presidenza del consiglio comunale si impegnerà nel donare una somma che permetterà l’acquisizione di mascherine per i 20 consiglieri comunali.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: