Coronavirus. A Nicosia le attività economiche saranno esonerate dal pagamento della Cosap

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Boccata d’ossigeno per le attività economiche nicosiane colpite dalla crisi a causa dell’emergenza coronavirus. Con una propria determina il sindaco di Nicosia ha esonerato le attività economiche dal pagamento della Cosap, il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche.

La decorrenza del provvedimento è dall’1 maggio fino al 31 ottobre 2020.

La superficie esonerata dal canone è quella attualmente concessa o autorizzata e nel caso di nuova richiesta o di ampliamento, sarà necessario il nulla-osta della Polizia municipale sulla viabilità ed il diritto di terzi.

L’occupazione del suolo è subordinata alla presentazione di una richiesta che dovrà contenere l’indicazione della quantità della superficie interessata. La ditta richiedente sarà obbligata a tenere pulito il suolo concesso.

Il Comune potrà in qualsiasi momento revocare l’autorizzazione per sopravvenuti motivi d’interesse pubblico o di tutela della sicurezza stradale senza che sia tenuto a corrispondere alcun indennizzo.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: