Coronavirus. A Troina chiusi tutti gli uffici comunali fino al 31 gennaio

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sindaco Fabio Venezia, dato l’andamento della situazione epidemiologica a livello comunale che, secondo i dati forniti dall’Asp, registra in città un numero di 52 cittadini positivi al Covid-19, 4 dei quali dipendenti dell’Ente, ha ritenuto opportuno adottare ulteriori misure di natura precauzionale, per prevenire la diffusione ed il contagio del virus.

Pertanto, ha deciso di prorogare l’ordinanza del 4 gennaio scorso, con la quale si dispone la chiusura di tutti gli uffici comunali a partire da domani, lunedì 18 gennaio, fino al 31 gennaio prossimo.

La presentazione di atti, pratiche, domande ed istanze al Protocollo comunale dovrà avvenire solo ed esclusivamente per via telematica, tramite la PEC comunetroina@legalmail.it.
Le comunicazioni con i vari uffici dovranno svolgersi telefonicamente o tramite e-mail, attraverso gli indirizzi recuperabili dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.troina.en.it.

Per l’Ufficio Tributi e l’Ufficio TARI sarà emanato un apposito avviso, con cui verrà regolamentata la prenotazione e l’eventuale accesso, solo per esigenze contingibili ed urgenti in cui è necessario il front-office, sempre nel rispetto delle norme e dei protocolli vigenti per la prevenzione del contagio da Covid-19.

La presenza del personale sarà limitata per assicurare esclusivamente le attività indifferibili e che richiedono la presenza, anche in ragione della gestione dell’emergenza, mentre il resto degli impiegati svolgerà le proprie mansioni in modalità agile.

Riconfermata anche la chiusura, fino al 24 gennaio, dell’asilo comunale, salvo ulteriori decisioni che potranno essere adottate a seconda dell’andamento epidemiologico che sarà riscontrato nei giorni antecedenti alla riapertura.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.