Coronavirus. Avviate a Cerami le procedure per la consegna dei “buoni spesa” alle famiglie disagiate

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In seguito all’Ordinanza della Protezione Civile nazionale n. 658 del 29 marzo 2020, finalizzata al sostegno dei nuclei familiari alle prese con le difficoltà economiche aggravate in questo periodo dalla pandemia epidemiologica Covid 19, l’Amministrazione comunale, con l’appoggio dei Servizi sociali, si è messa all’opera per elaborare strategie e modalità di consegna di “buoni spesa” ai cittadini bisognevoli di beni di prima necessità.

Il primo intervento, messo in campo a firma dell’assessore alle Politiche sociali, Michele Ermanno Schillaci, riguarda l’elenco delle attività commerciali di generi alimentari, con sede nel territorio comunale, disponibili ad accettare i buoni acquisti che gli utenti possono spendere.

Sul sito del Comune è reperibile l’avviso di manifestazione d’interesse rivolto agli esercenti del settore: i commercianti interessati dovranno scaricare il modulo e inviarlo al Comune con posta certificata, protocollo.cerami@pec.it. oppure a mezzo e-mail all’indirizzo s.giordano@comune.cerami.en.it.

Le domande dovranno essere spedite entro le ore 20,00 di mercoledì 1° aprile per essere inserite nell’elenco pubblico degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa.

I buoni acquisiti dagli esercenti non rappresentano titoli di credito, pertanto, ai fini fiscali, non dovrà essere rilasciato scontrino fiscale agli utenti. La fatturazione unica cumulativa dovrà essere effettuata dall’esercente al Comune per il relativo incasso. La fatturazione unica cumulativa dovrà essere effettuata dall’esercente al Comune per il relativo incasso mediante bonifico bancario.

Continueremo a star al fianco dei nostri concittadini, per i quali–ha dichiarato l’assessore Schillaci– ci preme di distribuire quanto prima dei buoni spesa per generi alimentari per far fronte in modo immediato alle esigenze di tutti coloro che si trovano in condizioni di necessità a causa dell’emergenza COVID-19”.

 Carmelo Loibiso

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: