Coronavirus. Compiuto a Cerami il secondo intervento di sanificazione delle aree urbane

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo una prima fase di purificazione delle strade cittadine, ecco arrivare un secondo ciclo di sanificazione delle vie, delle piazze, delle scuole e dei pubblici uffici del paese. L’Amministrazione comunale ha deciso di effettuare il genere di pulizia straordinaria per garantire le migliori condizioni possibili di sicurezza e igiene per cercare di dare una risposta ancora più convinta all’emergenza Coronavirus. In un primo periodo, disponibilità e collaborazione preziosa la si è trovata nella squadra di operai dipendenti del Comune, e di recente a mezzo la ditta “General Montaggi soc. coop.” di Catenanuova che con idonei mezzi meccanici e dispositivi eroganti ha sanificato l’intero territorio urbano.

L’amministrazione comunale –dicono dalla sede municipale– continuerà a seguire con la dovuta attenzione gli eventi legati all’epidemia in corso, che hanno visto salire a quattro i casi della positività al Covid-19. Ed è bene chiedere ancora una volta a tutti i cittadini –è l’appello dell’assessore alle Politiche Sociali, Michele Ermanno Schillaci– di restare a casa, di limitare al massimo le uscite, se non per validi motivi e necessità consentite. Non è tempo di scherzare, dobbiamo difenderci dal virus in ogni modo e proteggere con il nostro atteggiamento l’intero paese. Non inventiamoci le scuse più assurde per uscire di casa. Il mancato rispetto delle regole, che le forze dell’ordine sanzioneranno, mette a rischio non solo il trasgressore ma anche gli altri cittadini. Con forza e tenacia unanime –conclude l’amministratore Schillaci– sapremo affrontare questo momento buio e difficile e ne usciremo più forti e più consapevoli”.

Carmelo Loibiso

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: