Coronavirus. Con gli aiuti alimentari a Nicosia aiutate quasi 1000 persone

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La solidarietà e gli aiuti ai tempi del coronavirus a Nicosia hanno raggiunto cifre inimmaginabili fino a poco tempo fa. A comunicarlo è il coordinamento interassociativo composto da Agesci, Anpass, Avulss, Caritas, Croce Rossa Italiana, MDT e rappresentato da Calogero Lociuro.

Questa organizzazione di volontari che opera all’interno dell’ufficio turistico di Nicosia, in piazza Garibaldi ed anche a domicilio ha voluto ringraziare i cittadini, gli esercenti commerciali, le ditte e le associazioni per la solidarietà manifestata dal 31 marzo al 16 aprile. Questo grande lavoro ha permesso la raccolta di 1476 kg di pasta, 614 litri di latte, 647 bottiglie di passata di pomodoro, 306 uova e colombe Pasquali, 314 kg di ricotta mozzarelle e formaggi, 170 litri di olio, pane, caffè, brioches, biscotti, tonno, frutta, detergenti, pannolini e prodotti per bambini e tanto altro. Con questi beni è stato possibile aiutare 715 adulti e 242 bambini, il tutto è stato impreziosito da buoni spese e denaro contante per acquisto di carne ed altro.

Grazie alle vostre generose donazioni avete permesso a molte famiglie in difficoltà economiche di affrontare dignitosamente questo particolare periodo di emergenza. – affermano i volontari del coordinamento interassociativo – Grazie per la vostra grande umanità e sensibilità dimostrata verso le persone più bisognose!

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: