Coronavirus. Dalle 24 del 18 novembre Centuripe non è più “zona rossa”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dalle 24 del 18 novembre si conclude ufficialmente il provvedimento di “Zona Rossa” per il Comune di Centuripe.

Il presidente della Regione Siciliana, dopo essersi confrontato con l’Asp di Enna ed aver recepito i nuovi dati sulla curva dei contagi ha deciso di non emanare nessuna nuova ordinanza di chiusura.

È un risultato importante, in questi giorni i numeri sono stati molto incoraggianti, segno che l’intera popolazione ha rispettato tutte le disposizioni imposte, impegnandosi con dedizione e sacrificio per il bene dell’intera comunità”. Afferma soddisfatto il sindaco Salvatore La Spina.

Proprio per questo è importante, oggi più che mai, rimanere uniti e non abbassare minimamente la guardia.  Il Virus non si arresta, lo sappiamo! In questi giorni sono stati scoperti alcuni nuovi soggetti positivi, ad oggi abbiamo infatti 63 contagiati, con 88 guariti e 19 persone in isolamento. Capirete che per evitare l’insorgere di nuovi focolai diventa fondamentale attenersi alle disposizioni che vi andrò di seguito ad elencare”. Ha ribadito il primo cittadino di Centuripe.

Dal 18 novembre non ci saranno più le forze dell’ordine a presidiare i varchi di entrata ed uscita del paese. Per muoversi da un comune all’altro sarà comunque necessario munirsi di un’autocertificazione che attesti le comprovate esigenze lavorative o di salute. La Sicilia infatti è stata dichiarata “Zona Arancione”, e secondo il DPCM emanato dal presidente Conte, gli spostamenti tra diversi territori sono vietati a meno che non ci siano evidenti necessità.

Inoltre, secondo nota dell’Asp di Enna ed in linea con gli altri comuni della provincia, le scuole di ogni ordine e grado nel territorio di Centuripe rimarranno chiuse fino al 28 novembre.

Tutte le attività potranno riaprire, attenendosi scrupolosamente alle vigenti norme di contenimento, consentendo l’ingresso ai clienti uno per volta, lavorando su appuntamento ove possibile e, nel caso dei bar, garantendo esclusivamente il servizio d’asporto.

Desidero ringraziare tutte le forze dell’ordine che in queste settimane ci hanno aiutato nella gestione delle misure contenitive, tutti i membri del C.O.C ed i medici centuripini, sempre disponibili ed efficienti, e tutti voi, per l’impegno che ogni giorno dimostrate. Oggi ci è chiesta responsabilità e senso civico, siamo sulla buona strada, ma bisogna restare cauti ed agire sempre per il bene di tutti. Presto le cose andranno meglio ed il nostro impegno verrà premiato. Teniamo duro”. Conclude la sua dichiarazione il sindaco La Spina.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.