Coronavirus. Incontro all’Asp di Enna su riabilitazione polmonare del paziente covid

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fornire con immediatezza una riabilitazione polmonare che consenta il pieno recupero delle funzionalità respiratorie è stato l’obiettivo dell’incontro tenutosi il 16 aprile, tra la Direzione Strategica, nelle persone del Direttore Generale, dott Francesco Iudica, e del Direttore Sanitario, dott. Emanuele Cassarà,  e i Responsabili delle Unità Operative di Riabilitazione del Presidio Ospedaliero di Leonforte, dott. Giovanni Di Dio, e del Presidio Ospedaliero Umberto I di Enna, dott. Ivano Vicari, con il Responsabile della Pneumologia sub-intensiva COVID di Enna, dott. Giuseppe Iraci, e il Responsabile dell’Assistenza Specialistica, Riabilitativa e CUP, dott. Francesco La Tona, allo scopo di definire un percorso che possa completare la presa in carico del paziente covid anche dal punto di vista della riabilitazione dopo l’evento acuto.

È noto, infatti, che una parte di tali pazienti può aver bisogno di rieducazione sia motoria, a causa del prolungato allettamento, sia pneumologica, nel caso di interessamento polmonare.

La riabilitazione del paziente covid necessita di una forte integrazione non solo tra i Reparti di degenza ma anche tra questi e gli ambulatori territoriali e, infatti, è prevista una fase riabilitativa intensiva, che inizia durante il ricovero, e una estensiva dopo la dimissione, che prosegue in regime ambulatoriale con durata e cadenza stabilita caso per caso e per la quale saranno predisposte agende di prenotazione dedicate.

Il percorso è avviato dall’équipe del Reparto dove il paziente è stato ricoverato e continua presso i due siti individuati in questa fase iniziale: l’ambulatorio di Fisiochinesiterapia dell’Ospedale Umberto I di Enna e l’ambulatorio dell’UOC di Riabilitazione dell’Ospedale F.B.C. di Leonforte.

La Direzione Strategica metterà a disposizione ulteriori risorse professionali, oltre alle esistenti, al fine di rendere strutturale il potenziamento della riabilitazione del paziente COVID e, nel prosieguo, attiverà altri siti di erogazione ambulatoriale nell’ottica della prossimità e dell’appropriatezza delle cure.

“L’avvio della riabilitazione pneumologica è un obiettivo al quale da tempo puntiamo, fino ad immaginare la costituzione di un polo clinico specialistico in pneumologia che diversifica l’offerta sanitaria e specializzi uno dei presidi ospedalieri della Provincia.”  Dichiara il Direttore Generale, dott. Francesco Iudica.

“Ora la inattesa vicenda COVID ci ha spinti ad accelerare tale processo e sono grato ai medici che hanno accettato con entusiasmo la sfida che ho loro posto e che assicurerà alla nostra popolazione un ulteriore servizio di cura”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: