Coronavirus. Maurizio Prestifilippo (presidente Confcommercio Enna): “Rispettare le regole imposte dalle autorità di Governo e della Sanità”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Anche il nostro territorio è coinvolto nel gigantesco tentativo di arginare la diffusione del Coronavirus. In queste ore il prefetto di Enna ha provveduto a diffondere un decalogo di prescrizioni e di accorgimenti per la popolazione, sulla linea del DPCM dello scorso 8 marzo.

Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Enna ha istituito un tavolo tecnico di emergenza per garantire adeguata assistenza e corretta informazione a favore dei propri associati e delle imprese dell’intera Provincia di Enna.

«La maggiore raccomandazione da fare ai nostri commercianti è quella di non seguire i suggerimenti dei social – sostiene il presidente di Confcommercio Enna Maurizio Prestifilippo – alcuni dei quali sono discordanti con la realtà, ma affidarsi alle fonti ufficiali per ottenere informazioni qualificate e attendibili».

«Stiamo vivendo un momento storico di particolare gravità e, senza lasciarsi prendere dal panico e dall’isteria, dobbiamo rispettare le regole imposte dalle autorità di Governo e della Sanità per salvaguardare la nostra incolumità e quella dei nostri clienti. I nostri uffici – conclude Maurizio Prestifilippo – sono stati predisposti per dare costante sostegno alle imprese».

Nel nostro sito www.confcommercio.en.it sono disponibili tutti i cartelli da esporre, il decalogo dei comportamenti e tutti i provvedimenti in vigore. È sufficiente contattare gli uffici di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Enna chiamando il numero 0935/500971 o inviando una mail a enna@confcommercio.it per richiedere informazioni e ricevere assistenza.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: