Coronavirus. Nuova ordinanza del sindaco di Nicosia: da oggi la spesa in base alla lettera del cognome del capo famiglia

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con un’ordinanza emessa il 25 marzo, il sindaco di Nicosia Luigi Bonelli ha recepito il Dpcm del 22 marzo 2020 ed a emesso ulteriori regole per l’acquisto di generi alimentari.

In questa ordinanza è previsto che l’accesso ai negozi di generi alimentari di grandi dimensioni, ovvero supermercati, discount ed ipermercati è regolamentata secondo il seguente criterio: lunedì e giovedì gli utenti con le iniziali del cognome dalla A alla G; martedì e venerdì dalla H alla P; mercoledì e sabato dalla Q alla Z.

Potrà recarsi ad effettuare acquisti un solo componente per nucleo familiare, ossia l’intestatario della scheda di famiglia (capo famiglia) o un suo delegato nel caso di impedimento. Sono esclusi da questa ordinanza i panifici e piccoli esercizi rivolti ad un’utenza di quartiere. Queste limitazioni non sono valide per le consegne a domicilio, che invece va favorita.

Con la stessa ordinanza per tutte le persone fisiche è vietato spostarsi in un Comune diverso rispetto a quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative di assoluta urgenza o per motivi di salute.

Inoltre, per i datori di lavoro la raccomandazione di favorire lo smart working e di adottare per i dipendenti tutte le misure di sicurezza necessarie per evitare la diffusione del coronavirus.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: