Coronavirus, oltre 1.000 casi in Italia

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Coronavirus, oltre 1.000 casi in Italia


Sono 1.050 le persone che a oggi risultano positive al coronavirus in Italia. Mentre il bilancio dei morti sale a 29: “Otto decessi, complessivi nella giornata (di ieri, ndr), di persone che erano positive” al virus, ha fatto sapere il capo dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli in un punto stampa spiegando che si tratta di “anziani”. Sono “sei in Lombardia” e “due in Emilia Romagna”, mentre i guariti sono “50”.


Il bilancio delle vittime era di 21 persone venerdì.



E’ di oggi la notizia che è positivo al Covid 19 il secondo test, eseguito dall’Istituto superiore di Sanità, sull’uomo ricoverato in isolamento all’ospedale di Pescara. Il paziente, residente in un Comune dell’area metropolitana Chieti-Pescara, aveva riferito di essere rientrato la scorsa settimana da un viaggio di lavoro in Lombardia e di aver quasi immediatamente accusato dei sintomi influenzali che lo avevano portato a rimanere in casa. Lo rende noto il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione Abruzzo. Al momento, dunque, i casi confermati di Covid 19 in Abruzzo sono 3.


Dei 1050 contagiati, “il 52% dei casi è in isolamento domiciliare”, mentre “i ricoverati con sintomi sono 401, il 38% del totale e 105 sono in terapia intensiva pari al 10%”.


“Sono stati 552 i contagiati in Lombardia, pari al 52% totale, 189 in Veneto pari al 18%”, ha detto ancora Borrelli, aggiungendo che invece il “20%” dei casi si è verificato in Emilia Romagna. Dal capo dipartimento della Protezione Civile arriva, infine, l’invito a “non intasare i numeri di emergenza”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: