Covid, impennata casi in Scozia: vietato l’alcol nei pub

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



ESTERI





Covid, impennata casi in Scozia: vietato l'alcol nei pub


Pub, ristoranti e caffè in Scozia non potranno più servire alcool all’interno e dovranno chiudere alle 18. Le nuove misure saranno valide a partire dal weekend per almeno due settimane, ha annunciato il primo ministro del governo scozzese, Andrea Sturgeon, mentre salgono i nuovi contagi da coronavirus. Nelle cinque regioni più colpite della Scozia, pub, caffè e ristoranti vengono chiusi.


“Voglio essere chiara, non torniamo al lockdown. Non chiudiamo scuole, convitti e università. E non chiediamo alla gente di restare a casa. Le misure di oggi possono essere risentite come un passo indietro, ma servono a proteggere i progressi generali”, ha detto la leader del partito nazionalista scozzese.



L’ultimo bollettino registra 1.054 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Scozia, per un totale di 34.760 casi dall’inizio dell’epidemia e oltre 2500 morti. Sturgeon ha avvertito che, in assenza di misure restrittive, si rischia di tornare ad un picco di infezioni entro fine ottobre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.






Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.