Covid Lazio, zona rossa in provincia di Latina  

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Ordinanza di Zingaretti per il comune di Roccagorga, la misura da domani

alternate text
Fotogramma
(Adnkronos)

Il comune di Roccagorga in provincia di Latina finisce in zona rossa da domani. Lo stabilisce un’ordinanza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Le nuove misure restrittive, si legge nel testo, decorrono dalle ore 6 del 15 febbraio e per i 14 giorni successivi.


Leggi anche
  • Covid Italia, i dati di oggi delle regioni

“In esito al monitoraggio e controllo dei dati in rapporto ai casi Covid-19 registrati, è emersa una situazione di particolare criticità presso il Comune di Roccagorga (Lt) che ha evidenziato anche la necessità di eseguire la caratterizzazione molecolare per l’accertamento dell’eventuale coinvolgimento della variante Vov 202012/01 (comunemente indicata come “variante inglese”) in un cluster di infezioni, come evidenziato dalla Relazione preliminare situazione epidemiologica fornita dal Seresmi in data 14 febbraio 2021”, si legge nel testo dell’ordinanza.

Dalla relazione emerge che “La settimana dal 8 al 11 febbraio ha visto lo sviluppo di un focolaio presso la casa di riposo “Casa del Sole” sita nel comune di Roccagorga dove 19 ospiti su 20 e 4 operatori su 7 sono risultati positivi al test molecolare per la ricerca di Sars-CoV-2 per un tasso di attacco complessivo del 85%. Nelle ultime due settimane sono stati riportati 67 casi, dei quali il 47% riportava una fonte di infezione a domicilio, il 32% presso la casa di riposo “Casa del Sole”, il 9% presso la scuola dell’infanzia, l’1,5% in ambiente lavorativo e il 10% non era riconducibili ad una catena di trasmissione nota. Tale situazione suggerisce una trasmissione comunitaria diffusa del virus”.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.