Covid, Palermo resta zona rossa ma la provincia passa in arancione

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



PALERMO – La provincia di Palermo passa alla zona arancione, mentre per il capoluogo siciliano resta la zona rossa fino al 28 aprile. La comunicazione è arrivata dalla Regione Siciliana. La decisione è stata adottata in base alla relazione sanitaria dell’Asp sull’andamento dei contagi da Covid-19.

Oltre a Palermo, altri 22 Comuni della provincia resteranno in zona rossa: Bagheria, Casteldaccia, Partinico, Giardinello, Borgetto, San Cipirello, Misilmeri, Baucina, Villafrati, Mezzojuso, Carini, Torretta, Cinisi, Termini Imerese, Lascari, Alimena, Giuliana, Santa Cristina Gela, Piana degli Albanesi, Villabate, Monreale e Belmonte Mezzagno.

LEGGI ANCHE: Palermo zona rossa, sindacati: “Chiudere anche i supermarket la domenica”

MUSUMECI: “SITUAZIONE IN MIGLIORAMENTO NELLA PROVINCIA DI PALERMO”

“L’odierna relazione sanitaria dell’Asp di Palermo ha evidenziato un parziale miglioramento dell’andamento della diffusione del contagio nella Provincia palermitana, anche grazie alle misure contenitive adottate con la mia ordinanza di due settimane fa. Non si rende necessario, quindi, mantenere la zona rossa per l’intera provincia”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, spiegando le motivazioni che lo hanno spinto a mantenere la zona rossa per la città di Palermo e a dare l’ok alla zona arancione per la provincia, con l’esclusione però di altri 22 Comuni in cui permangono le restrizioni dure a causa dell’elevato tasso di contagi da Covid-19.

LAMPEDUSA E LINOSA RESTANO ZONA ROSSA FINO AL 28 APRILE

Lampedusa e Linosa resteranno ‘zona rossa’ fino al 28 aprile. La proroga delle restrizioni per il Comune agrigentino è stata decisa dal governatore Nello Musumeci. Zona rossa fino al 28 aprile anche per Acquaviva Platani, in provincia di Caltanissetta. Invece, nei tre centri Gela, in provincia di Caltanissetta, Cattolica Eraclea, nell’Agrigentino, e Randazzo, nel Catanese Le restrizioni scatteranno il 24 aprile e saranno in vigore fino al 5 maggio.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.