Crisi governo, Meloni: "Con esecutivo istituzionale non cambia molto" 

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


alternate text

(Adnkronos)

”Ieri Renzi ha detto in conferenza per ben due volte: ‘Facendo il Conte 2 che oggi mi fa schifo, ho impedito che la destra vincesse le elezioni…’. Dopo la conferenza stampa di ieri, fossero stati aperti i manicomi penso che il rischio che qualcuno lo prelevasse e lo portasse via ci fosse…”. Giorgia Meloni, ospite di ‘Porta a Porta’, si esprime così sulla crisi di governo aperta dalle dimissioni delle ministre di Italia Viva.


”Io penso che sia possibilissimo lo scenario del voto. Se il premier lunedì non dovesse avere la maggioranza, potrebbe chiedere di andare al voto perchè preferisce andare alle elezioni… Anche sul ruolo del capo dello Stato nei giorni scorsi ho letto indiscrezioni su Mattarella che diceva ‘per me se non c’è questo governo, c’è il voto’. Queste ricostruzioni sono state derubricate a una sorta di tatticismo del presidente della Repubblica. Io escludo che un presidente della Repubblica faccia tatticismo”, prosegue la leader di Fratelli d’Italia. “E’ un fatto anche di rispetto del ruolo di arbitro. E non sono nemmeno convinto che Mattarella abbia interesse assumersi la responsabilità di un terzo governo di fila che non produce risultati”.

”Non mi troverà mai al governo con un partito di sinistra, mai. Ma non perché io abbia una questione ideologica. Un governo istituzionale poi è un governo nel quale forze politiche che non condividono niente si devono mettere d’accordo per cui, purtroppo, non cambia molto… Io voglio andare al governo per provare a fare le cose che ho in mente”, afferma ancora.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.