Curare i malanni con i rimedi naturali: perchè sono così gettonati?

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tosse, mal di gola, raffreddore, influenza, ma anche febbre, naso chiuso, stanchezza e dolori muscolari. E’ questa la lista, peraltro non esaustiva, di quelli che vengono definiti come i malanni, anzi i malanni di stagione contro i quali sono in tanti a curarsi facendo leva sui cosiddetti rimedi naturali.

Quando i rimedi naturali sono efficaci contro i malanni

Fermo restando che è sempre importante e fondamentale consultare il proprio medico di base prima di intraprendere qualsiasi cura, perché i rimedi naturali sono così gettonati per curare i malanni? Al riguardo, prima di tutto, c’è da dire che la risposta, con tutti gli approfondimenti del caso, la possiamo trovare collegandoci al sito Internet https://consiglibenessere.org/, e che i malanni di stagione si possono curare con i rimedi naturali della nonna quando i sintomi sono lievi ed anche di breve durata.

Ecco alcuni rimedi naturali tra i più gettonati per curare i malanni di stagione

Per esempio, se con il miele i colpi di tosse si risolvono in breve tempo, allora non c’è bisogno di andare dal medico, mentre se la tosse è persistente ed è pure prolungata, al punto che genera problemi di respirazione seri, allora andare da un dottore è sempre la prima cosa giusta da fare. Detto questo, i malanni di stagione non solo si possono curare con i rimedi naturali, ma si possono pure prevenire con facilità in quanto tutto quel che serve è a basso costo ed è in genere già presente a casa nella nostra dispensa.

Per questo i rimedi naturali sono così gettonati da chi vuole proteggersi o curare i malanni di stagione per esempio utilizzando l’olio di eucalipto contro il naso chiuso, oppure facendo dei suffumigi con il bicarbonato per contrastare i sintomi del raffreddore.

Come prevenire i malanni di stagione grazie ad un’alimentazione mirata

Passando invece alla prevenzione, sfruttando i rimedi naturali che, rispetto ai farmaci ed ai medicinali, non hanno effetti collaterali, la chiave sta nel rafforzamento delle nostre difese immunitarie attraverso l’alimentazione. Per esempio, l’aglio è un potente antibatterico naturale, mentra tra gli alimenti con forti proprietà antinfiammatorie spicca la curcuma. Inoltre, l’assunzione regolare di fibre rafforza il nostro organismo, il che significa dare sempre spazio nella dieta a frutta, verdura e pure ad alimenti sani come i cereali integrali. Così come a colazione iniziare la giornata con una spremuta d’arancia ci permette di fare il pieno di vitamina C che rinforza le difese immunitarie, protegge e ripara i tessuti, ha un elevato potere antiossidante, è utile pure in caso di anemia, ed è anche una grande alleata contro lo stress.

Oltre allo stare attenti alla dieta, inoltre, occorre pure adottare dei comportamenti virtuosi per prevenire i malanni di stagione. Al riguardo, per esempio, i malanni di stagione possono essere tenuti lontani dentro come fuori casa vestendo sempre tenendo conto della temperatura, lavandosi spesso le mani e regolando sempre alla temperatura ottimale il riscaldamento domestico.

Cosa fare se i rimedi naturali contro i malanni non sono efficaci?

I rimedi naturali contro i malanni sono efficaci nell’attenuare i sintomi, come sopra accennato, ma chiaramente non sono miracolosi quando dietro al malessere può nascondersi una qualche patologia anche grave. A questo punto, infatti, potrebbe rendersi necessario l’uso di antibiotici, di antinfiammatori e/o di altri farmaci ma mai adottando delle cure fai da te in quanto solo il medico, dopo la visita, può prescriverci quello di cui abbiamo davvero bisogno. Per esempio, nell’ottica della prevenzione dei malanni di stagione, il medico può consigliare la vaccinazione specie se i pazienti rientrano tra le persone più fragili e quindi maggiormente esposte. 

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: