Dal 12 al 14 febbraio la Commissione parlamentare Ecomafie in missione presso la prefettura di Enna, convocata AcquaEnna

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati (Commissione Ecomafie) sarà in missione in Sicilia centrale da mercoledì 12 a venerdì 14 febbraio 2020. L’obiettivo è svolgere sopralluoghi e audizioni sulla depurazione delle acque reflue, tema su cui la Commissione sta conducendo un’inchiesta.

La missione comincerà con il sopralluogo, nella giornata di mercoledì 12, al depuratore di Ragusa, seguito dalle audizioni presso la prefettura di Enna dei procuratori della Repubblica di Ragusa, Caltanissetta, Gela ed Enna. Sempre il 12 febbraio saranno sentiti in audizione anche i rappresentanti di Arpa Sicilia. Giovedì 13 febbraio la Commissione svolgerà invece sopralluoghi a Gela presso il depuratore di Macchitella e quello del polo petrolchimico, e al depuratore di Enna. Nel pomeriggio saranno sentiti in audizione presso la prefettura di Enna i sindaci di Caltanissetta, Gela, Enna e Ragusa. Quest’ultimo sarà ascoltato insieme al responsabile tecnico del depuratore della città. La Commissione terrà altre audizioni il 14 febbraio, sempre presso la prefettura di Enna: sono stati convocati i responsabili e i gestori degli impianti del petrolchimico di Gela, i rappresentanti di Caltaqua e di AcquaEnna.

Insieme al Presidente Vignaroli, parteciperanno alla missione i deputati Caterina Licatini (M5S) e Renata Polverini (FI), e i senatori Luca Briziarelli (Lega), Andrea Ferrazzi (PD), Pietro Lorefice (M5S) e Fabrizio Trentacoste (M5S).

«Sulla depurazione delle acque reflue, l’Italia deve recuperare terreno e uscire il prima possibile dalle quattro procedure di infrazione europee. In questo percorso la Sicilia gioca un ruolo importantissimo: qui, dove il mare dovrebbe essere considerato una risorsa fondamentale, si concentra infatti il maggior numero di centri abitati inadempienti che scaricano i reflui senza un adeguato trattamento. Per questo, dopo la missione di novembre scorso torniamo per la seconda volta nell’isola. L’obiettivo è svolgere sopralluoghi e audizioni per approfondire il problema e dare il contributo della Commissione per arrivare quanto prima a una soluzione», dichiara il Presidente della Commissione Ecomafie Stefano Vignaroli.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: