Dichiarazione redditi 2020. A Nicosia aumentano i contribuenti, reddito imponibile e pro capite, in diminuzione le partite iva

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 19 Luglio 2021

Pubblicato come ogni anno dall’Agenzia delle Entrate il report annuale delle dichiarazioni dei redditi 2020 riferito all’anno 2019. Ci troviamo in una situazione economica pre pandemia, quindi i dati dei redditi percepiti e dichiarati in piena pandemia e post covid saranno noti solo nel mese di maggio-giugno 2022.

Confronto dichiarazioni redditi 2019-2020

Nella dichiarazione redditi 2019 gli 8.467 contribuenti nicosiani dichiararono redditi imponibili per 112.223.540 euro pari ad un reddito pro capite di 13.254,23 euro. Nella dichiarazione dei redditi 2020 i contribuenti nicosiani sono 8.469 (+2) ed hanno dichiarato un reddito imponibile di 114.374.250 euro (+2.150.710 euro), con un reddito pro capite di 13.505,05 euro (+250,82 euro).

Reddito pro capite Nicosia rispetto al resto d’Italia

Nel 2018 il Comune di Nicosia si trovava in Italia al 6.723mo posto per reddito pro capite su 7.915 comuni italiani, Nel 2019 sale al 6.646mo posto. Il reddito medio pro capite in Italia è di 20.077,02 euro. La ricchezza pro capite nicosiana è al di sotto di quella nazionale.

Reddito pro capite Nicosia rispetto al resto della Sicilia

In Sicilia con la dichiarazione redditi 2019 il Comune di Nicosia si trovava al 187mo posto su 390 comuni siciliani. Con la dichiarazione dei redditi 2020 il Comune di Nicosia è salito al 179mo posto per reddito pro capite. Il reddito medio pro capite in Sicilia è di 15.845,77 euro. La ricchezza pro capite nicosiana è al di sotto di quella siciliana.

Reddito pro capite Nicosia rispetto al resto della provincia di Enna

In provincia di Enna, il Comune di Nicosia si trovava nel 2018 al sesto posto, mentre con la dichiarazione redditi 2019. Con la dichiarazione 2020 ha mantenuto la sesta posizione dietro i Comuni di Enna, Piazza Armerina, Calascibetta, Gagliano e Nissoria. Il reddito medio pro capite in Sicilia è di 14.278,30 euro. La ricchezza pro capite nicosiana è al di sotto di quella ennese.

I contribuenti nicosiani

Cone già scritto i contribuenti nicosiani rispetto al 2018 sono aumentati passando da 8.467 a 8469, quindi la situazione è particolarmente stabile. Analizzando le categorie notiamo che per la dichiarazione 2019 avevamo a Nicosia 3.849 dipendenti (reddito pro capite 15.853,26 euro), 3.143 pensionati (reddito pro capite 12.970,14 euro), 126 autonomi (reddito pro capite 23.845,11 euro) e 437 imprenditori (reddito pro capite 9.255,78 euro). Con la dichiarazione dei redditi 2020 troviamo 3.934 dipendenti (reddito pro capite 15.816,72 euro), 3.125 pensionati (reddito pro capite 13.507,81 euro), 89 autonomi (reddito pro capite 28.798,78 euro) e 373 imprenditori (reddito pro capite 10.199,49 euro). Aumentano di 85 unità i dipendenti, diminuiscono di 18 unità i pensionati, ma la diminuzione più drastica la notiamo nelle partite iva passate da 563 (somma autonomi più imprenditori) a 462, con una contrazione di quasi 18% ed una diminuzione di imponibile da 7.049.262 euro nel 2018 a 6.336.902 euro nel 2019, ovvero una contrazione del 10% della ricchezza complessiva.

Analizzando le fasce di reddito, sono 3.904 i contribuenti nicosiani ad aver dichiarato nel 2020 un reddito complessivo da 0 a 10.000, 1.449 sono nella fascia di reddito complessivo da 10.000 a 15.000 euro, 1.605 nella fascia di reddito complessivo da 15.000 a 26.000 euro, 1.113 hanno dichiarato un reddito complessivo da 26.000 a 55.000 euro, 86 un reddito complessivo da 55.000 a 75.000 euro, 62  un reddito complessivo da 75.000 a 120.000 euro e 14 contribuenti un reddito complessivo oltre 120.000 euro.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it