Diciassettenne uccisa a Caccamo, legali di Morreale rinunciano alla difesa

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 1 Febbraio 2021


PALERMO – Cambia volto la difesa di Pietro Morreale, il ragazzo di 19 anni accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere nell’inchiesta sulla morte di Roberta Siragusa, trovata morta a Caccamo, nel Palermitano domenica 24 gennaio. I legali Giuseppe Di Cesare e Angela Barillaro, infatti, hanno rinunciato al loro mandato difensivo. Il nuovo difensore di Morreale è Gaetano Giunta, avvocato del Foro di Catania. L’inchiesta è della procura di termini Imerese, guidata da Ambrogio Cartosio.

LEGGI ANCHE: Orrore in Sicilia, 17enne in un burrone: il fidanzato fa trovare il cadavere

LEGGI ANCHE: Fermato per omicidio il fidanzato della diciassettenne trovata morta a Caccamo

LEGGI ANCHE: Diciassettenne uccisa a Caccamo, fidanzato non risponde al gip



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.