Dissesto Comune di Leonforte, Fratelli d’’Italia: “È il fallimento di una classe politica di sinistra, che in questi anni ha guidato la città”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alla fine della fiera, dopo aver sentito tutte le parti politiche presenti in città esprimersi sulla situazione finanziaria comunale, è chiaro che anche il nostro movimento politico prenda posizione.

Il dissesto economico era una ipotesi che avremmo voluto evitare, non un salvagente al quale appigliarsi, nonostante le acque in questi due anni siano state parecchio agitate. È stato inevitabile, anche come espresso dalla Corte dei Conti, percorrere questa via. Ancora una volta c’è voluto coraggio nel gestire tale situazione, non possiamo non essere ancora più vicini al nostro Sindaco. Non possiamo non condividerne le preoccupazioni e i pensieri di questi giorni. Le parti politiche della minoranza hanno fatto sentire la loro voce, condividiamo appieno il passaggio di un comunicato stampa in cui veniva sbandierato il fallimento della classe dirigente leonfortese.

È vero, non possiamo non essere d’accordo. È il fallimento di una classe dirigente che ha governato, che ha indotto il comune ad una grave crisi finanziaria tale da ricorrere al dissesto economico. È il fallimento di una classe politica di “Sinistra”, che in questi anni ha guidato la città con scelte politiche che si sono rivelate totalmente errate.

Non ci saranno licenziamenti, come inventato da qualcuno, non ci saranno gli allarmismi lanciati in questi giorni. I cantieri di servizi continueranno ad essere garantiti, i sevizi essenziali saranno assicurati. Diversi sono i progetti in cantiere e alcuni lavori partiranno davvero tra qualche giorno.

Nonostante ciò continueremo verso gli obbiettivi che ci siamo prefissati, continueremo a lavorare per Leonforte e per i leonfortesi.

Nel nostro operato quotidiano abbiamo reso conto e continueremo a rendere conto ai cittadini e alla nostra coscienza, non a logiche partitocratiche. Non a bracci di ferro.

Noi possiamo continuare a camminare a testa alta, sempre percorrendo la via del buon governo.

Le motivazioni che portano al dissesto sono lontane da noi, si rifanno ai mesi precedenti alla nostra elezione. Molti lo sanno, tanti fanno finta di non capire.

Noi lo diremo fino allo sfinimento. Le responsabilità sono lontane anni luce da noi e dalla nostra realtà. Nonostante ciò noi stiamo affrontando questa situazione con l’impegno che meritano la città e i cittadini.

Una volta per tutte, delle chiacchiere bar di alcuni movimentucci politici monoporzione non ci interessa nulla. Continuassero pure a fare barzelletta. Noi abbiamo da pensare al futuro della città”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: