Dj Aniceto: “Urge una legge anti-rap”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Dj Aniceto: Urge una legge anti-rap


Urge una legge, un sistema, che tuteli i giovanissimi, che non permetta loro di accedere a determinati messaggi come quelli sulla violenza sulle donne, sulla droga e sull’alcol, pane quotidiano di parecchi rapper. Junior Cally è seguito da tantissimi ragazzini dai 12 ai 14 anni, è inaccettabile soprattutto che certi personaggi arrivino ai minorenni”. A dirlo è Dj Aniceto, notissimo per le sue uscite pubbliche contro cantanti trasgressivi come Fabri Fibra, Sferaebbasta, Achille Lauro, Gue Pegueno, Morgan, che ora si scaglia anche contro il rapper Junior Cally.


Aniceto, membro della Consulta Nazionale degli operatori ed esperti per il Dipartimento per le politiche antidroga a Palazzo Chigi, è d’accordo con le parole del Presidente della Rai Marcello Foa, e invoca l’esclusione del rapper dal Festival. “Spero che i tanti politici del nostro Paese si passino una mano sulla coscienza e valutino una vera e propria legge anti-rap soprattutto in questo momento storico dove il mondo dei giovani vive un vero e proprio dramma, incidenti stradali per droga ed alcol, femminicidi etc”, dice l’opinionista e dj.



Dj Aniceto è attualmente impegnato con un’originale campagna anti-droga di successo sui maggiori socialnetwork, come Twitter, Facebook e Youtube, e promuove feste in discoteca sulla sicurezza stradale e contro la droga.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.




Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: