Domenica prende il via l’Anno Santo dedicato a Maria SS dei Miracoli di Mistretta 15 dicembre 2019 – 11 gennaio 2021, 400 anni di fede e devozione

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un dono, un invito, anzi una vocazione, una chiamata, a fare, con fede e amore, cose ordinarie in modo straordinario, sotto lo sguardo materno e protettivo della Madonna dei Miracoli di Mistretta. È tutto pronto per un Giubileo speciale, che si preannuncia come un periodo di riflessione e raccoglimento, come un momento in cui il senso di comunità può accrescersi, per intercessione della Vergine a cui è intitolato il santuario del Comune amastratino. L’anno santo Mariano prenderà il via dopodomani, domenica 15 dicembre, e si dipanerà lungo tredici mesi, costellati di eventi religiosi, culturali, momenti di spettacolo, incontri e confronti sui temi sociali della città dei Nebrodi.

Un anno che vuole celebrare la Madre celeste che ha protetto la città dalle calamità naturali e dalle difficoltà. A inaugurare l’anno Mariano saranno le telecamere della Rai che, all’interno della trasmissione “A Sua Immagine” trasmetterà in diretta la Santa Messa di domenica alle 10 e 55 su Rai Uno dal Santuario della Madonna dei Miracoli.

L’inizio del Giubileo è dettato dalla ricorrenza del IV centenario della sudorazione della statua marmorea della Santa Vergine.  Il 15 dicembre del 1619, dopo il vespro per tre ore la Madonna ha sudorato e da allora la Vergine di Loreto è stata chiamata Maria SS dei Miracoli. Da quattrocento anni con fede e sincerità il popolo mistrettese si rivolge a Lei e mette sotto il suo manto qualsiasi difficoltà, ricorre a lei nei bisogni, nei pericoli e nelle tribolazioni.

La Madonna infatti ha sempre protetto i suoi figli. Per fare un po’ di storia: durante il terremoto del 5 febbraio del 1783, quello del 31 ottobre 1967, e nel 2003 quando un fulmine colpì la cupola del campanile di San Sebastiano nessuno rimase ferito. Il culto Mariano trionfa nei cuori dei cittadini e nelle case dove ognuno custodisce un angolo con l’immagine di Maria.

La chiusura del Giubileo è fissata all’ 11 gennaio 2021 giorno in cui la comunità si raduna per rinnovare il giuramento fatto dai padri a Maria SS de Miracoli.

«È un evento di graziadice Michele Giordano, arciprete di Mistretta -, che ricorda un prodigio che lega la città di Mistretta alla Madonna dei Miracoli invocata come liberatrice e speranza nostra, liberatrice da tante calamità naturali, storicamente documentate e come speranza in un momento in cui la città vive una profonda crisi».

Tra gli appuntamenti l’evento culminante sarà la festa con la processione della Madonna dei Miracoli il 9 agosto 2020 con il rientro degli emigrati.

Ecco i primi appuntamenti:

20 dicembre concerto del complesso bandistico comunale “Città di Mistretta”;

22 dicembre concerto d’organo del maestro di Musica Giancarlo Nicoletti;

24 dicembre rappresentazione Presepe vivente;

28 concerto della Corale “Claudio Monteverdi”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: