Durante i controlli straordinari del territorio i carabinieri a Barrafranca hanno arrestato un uomo per tentato furto aggravato

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il comando provinciale di Enna ha predisposto nell’ambito del territorio di competenza della Compagnia di Piazza Armerina, un piano straordinario per il controllo del territorio urbano con l’impiego di squadre di rinforzo della C.I.O. del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia di Palermo, assicurando così un’ancora maggiore presenza sul campo dei militari dell’Arma. Piazza Armerina, Aidone, Barrafranca, Pietraperzia e Valguarnera Caropepe sono state quindi oggetto di ulteriori servizi preventivi di controllo straordinario del territorio svolti dall’Arma dei Carabinieri, finalizzati sia alla prevenzione ed al contrasto dei reati sia a rassicurare i cittadini. Tale attività ha riguardato le aree ritenute più a rischio e maggiormente frequentate dalla delinquenza locale. L’impiego della C.I.O. è una prosecuzione di tutte le iniziative che i Carabinieri del Comando Provinciale di Enna hanno intrapreso per incrementare il livello di sicurezza e l’efficacia del controllo del territorio.

I militari provenienti dal 12° Reggimento Sicilia rappresentano, pertanto, una risorsa strategica, specializzata nei pattugliamenti, posti di blocco, rastrellamenti che assicura un qualificato supporto nel corso delle operazioni contro la criminalità.

I risultati conseguiti sono stati i seguenti: 192 automezzi e 253 persone controllate, 22 gli esercizi pubblici ispezionati, 26 le contravvenzioni al Codice della strada elevate, 84 le persone controllate poiché sottoposte agli obblighi di legge. Nel corso dei servizi i militari della Stazione di Barrafranca traevano in arresto un 40enne del posto, poiché riconosciuto colpevole del reato di tentato furto aggravato per fatti commessi a Caltanissetta nel 2014. L’uomo, trovato dai militari dell’Arma, dovrà scontare una pena di un anno in regime di detenzione domiciliare. L’ordine di esecuzione per espiazione pena detentiva è stato emesso dalla Procura della Repubblica – Ufficio Esecuzioni Penali – presso il Tribunale di Caltanissetta.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: