È morto il filosofo Giulio Giorello

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



CULTURA





È morto il filosofo Giulio Giorello


Il filosofo Giulio Giorello, insigne studioso di filosofia della scienza, tra i maggiori epistemologi degli ultimi decenni, che si era dedicato con particolare attenzione all’indagine delle relazioni tra scienza, etica e politica, è morto oggi a Milano all’età di 75 anni. Era nato il 14 maggio 1945 nel capoluogo lombardo. Era stato allievo di Ludovico Geymonat ed è stato il suo successore nella cattedra di filosofia della scienza all’Università Statale milanese e con il suo maestro aveva firmato il volume “Le ragioni della scienza” (Laterza, 1986).


Il professore Giorello era riuscito a superare l’infezione da Covid-19 dopo un ricovero nel Policlinico milanese durato quasi due mesi, da cui era stato dimesso una decina di giorni. Negli ultimi giorni però la sua situazione era peggiorata. E tre giorni fa si era sposato con la sua compagna Roberta Pelachin.



“Giulio Giorello è deceduto. Filosofo raffinato, epistemologo, grande appassionato delle questioni riguardanti il ‘metodo’ della scienza. Ha riflettuto intensamente anche su etica, politica, religione. L’Italia perde un grande pensatore, mai banale. Ci restano le sue dense pagine”. Lo scrive in un tweet il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.





Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.