Effettuati a Piazza Armerina, dalla Polizia di Stato, controlli antidroga

Condividi l'articolo su:

Il 17 maggio gli uomini della Squadra Mobile di Enna insieme ai colleghi del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina ed al nucleo cinofili della Questura di Catania hanno sanzionato amministrativamente un noto pregiudicato S.A. e denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio il 20 enne extracomunitario Y. E. della Costa d’Avorio.

Nel pomeriggio del 18 maggio una volante del Commissariato ha altresì sanzionato amministrativamente un giovane residente a Mirabella Imbaccari, il 26 enne G.S., e denunciato in stato di libertà un 19 enne, B.G., anch’egli di Mirabella Imbaccari.

Nelle prime ore della mattinata di venerdì, i poliziotti, sviluppando le informazioni acquisite nel corso della costante e capillare attività di controllo del territorio, procedevano ad effettuare numerose perquisizioni alla ricerca di sostanze stupefacenti, avvalendosi ancora una volta del prezioso ausilio delle unità cinofile specializzate, in forza all’U.P.G.S.P. della Questura di Catania, ed in particolare dei poliziotti a “quattro zampe” Sky e Maui.

In particolare, per ciò che concerne la sanzione amministrativa a carico di S.A., gli operatori si recavano presso la sua abitazione ed all’interno di una borsa da donna, rinvenivano una modica quantità di sostanza stupefacente presumibilmente marijuana che S.A. rivendicava come propria. Per quanto appurato veniva segnalato come assuntore alla Prefettura.

Durante l’attività di controllo tra le vie del centro storico armerino, gli operatori venivano incuriositi dall’atteggiamento sospetto tenuto da un giovane extracomunitario, il quale si trovava in compagnia di un amico, nel momento in cui stava rientrando a casa. Immediatamente gli operatori raggiungevano i soggetti e li sottoponevano a perquisizione personale, la quale veniva estesa all’abitazione. In quest’ultima gli agenti rinvenivano occultato sotto un cuscino del divano un bilancino di precisione e, in un cassetto di un armadio, una modica quantità di sostanza stupefacente. Per quanto riscontrato il giovane Y.E. veniva denunciato alla Procura della Repubblica.

Nel pomeriggio del 17 maggio una volante in servizio di controllo del territorio notava un’autovettura Seat Ibiza con a bordo tre soggetti che, alla vista dell’equipaggio, effettuava una manovra tendente ad eludere il controllo. Gli operatori immediatamente si mettevano all’inseguimento e fermavano il veicolo, sottoponendo gli occupanti a perquisizione, successivamente estesa alla vettura. All’interno della quale veniva rinvenuta una modica quantità di hashish, che veniva sequestrata a carico del conducente G.S., il quale veniva segnalato in Prefettura come assuntore e contestualmente gli veniva ritirata la patente di guida.

Nella medesima comitiva veniva controllato altresì B.G., il quale veniva trovato in possesso di un coltello della lunghezza di 14 centimetri con lama di 9 centimetri, somigliante ad una tessera di plastica, occultato all’interno del proprio portafoglio, per questo ritrovamento il giovane veniva denunciato.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *