Enna, al termine la prima fase del progetto Cna “Benessere in oncologia”

Condividi l'articolo su:

Si ferma per la pausa estiva il progetto CNA Benessere in oncologia le estetiste CNA per il sociale.

Progetto fortemente voluto dalla Presidente di CNA Benessere Paola Panvini e che è stato apprezzatissimo e molto partecipato, sia dalle estetiste CNA che dalle pazienti oncologiche che hanno molto apprezzato l’iniziativa.

Ora che andiamo incontro alla pausa estiva mi è doveroso ringraziare le colleghe che hanno partecipato al progetto, il reparto di Oncologia, in particolare la dott.ssa Carroccio e il dott. Santangelo e l’ASP di Enna che hanno creduto sin da subito in questo nostro progetto e hanno fatto si che si realizzasse con successo.

Proprio per questo motivo, per le soddisfazioni che abbiamo avuto e per tutto quello che ci ha trasmesso questa esperienza ci lasciamo con l’impegno di riprendere l’attività, che ricordo è assolutamente gratuita e realizzata sotto forma di volontariato, già nel mese di settembre.

La partecipazione è aperta a tutte le colleghe ed i colleghi che vorranno aderire che potranno reperire le informazioni presso la sede della CNA prov.le di Enna di via Emilia Romagna 3 infoline 093520444.

Infine è doveroso nominare le colleghe che con spirito di abnegazione e sottraendo tempo al lavoro ed alle famiglie settimana dopo settimana si sono recate in reparto prestando la loro professionalità al servizio dell’iniziativa

– La clinica del Benessere di Irene e Vanessa Battaglia Enna

– Trucco e Parrucco di Sonia e Irene Russello – Enna

– Centro Estetico Antonietta Casale- Calascibetta

– Dermoestetica Rosy di Rosa Confalone – Gagliano Castelferrato

– Centro Estetico Dimensione Donna di Di Vita Angela Maria – Valguarnera Caropepe

– Centro estetico Timpanaro Maria Carmela – Agira

– Mani di Fata di Lucia Farina – Aidone

– Centro estetico Antonella di Antonella Neri – Leonforte

– Centro dermo-estetico ‘Antonella’ di Galtieri Antonella- Agira

– Centro Estetico Paola di Paola Panvini – Enna

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *