Enna, conferenza provinciale Articolo Uno, eletti i componenti del coordinamento provinciale

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sabato 14 luglio nella sala Paolo Morgante nei locali messi a disposizione della Camera del Lavoro della Cgil di Enna si è svolta la conferenza provinciale di Articolo UNO – Movimento Democratico e Progressista della Provincia di Enna, momento democratico territoriale all’interno del più ampio percorso della conferenza politica ed organizzativa nazionale di Articolo Uno – MDP.

Presenti un esponente della commissione regionale ed altri provinciali di Sinistra Italiana e Leu. Si è scelto di mettere la bandiera di Liberi e Uguali al tavolo di presidenza per mandare un messaggio unitario. L’assemblea si è svolta dopo un primo step di tesseramento che ha portato all’iscrizione di 75 aderenti a Articolo Uno-MDP per LeU e che continuerà per i prossimi mesi fino alla nascita del nuovo partito.

L’assemblea con ampio dibattito ha approvato il documento politico nazionale dove si sancisce la prosecuzione del percorso che porterà alla costituzione di Liberi e Uguali. Sono state, inoltre, approvate diverse mozioni politiche provinciali inerenti alcune tematiche di natura territoriale al fine di coinvolgere tanto la deputazione nazionale che quella regionale nelle battaglie locali. Al termine del dibattito sono stati eletti i nuovi organismi che condurranno l’organizzazione fino alla nascita del nuovo soggetto politico:

– Delegati all’assemblea nazionale: Nicolò Valguarnera e Mario Linora

– Delegati all’assemblea regionale: Giuseppe La Porta e Giuseppe Coniglio

Coordinamento provinciale a 8: Lillo Colaleo, Primo Impellizzeri, Giuseppe La Porta, Adriano Licata, Mario Linora, Maria Giovanna Puglisi, Sergio Rossitto e Nicolò Valguarnera.

Coordinatore provinciale: Lillo Colaleo.

Lillo Colaleo “La nostra conferenza politica organizzativa nazionale vuole mandare un messaggio, come dice il manifesto, a tutto il campo democratico e di sinistra: bisogna lavorare per costruire un’alternativa di governo che metta al centro la giustizia sociale ed il risanamento morale. Anche ad Enna, da sabato, abbiamo come movimento sancito ufficialmente la scelta di continuare con Liberi e Uguali. Lo faremo con spirito autonomo, ma senza pretesa di autosufficienza.”

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: