Enna, è morto Rocco Lombardo

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ morto questa notte Rocco Lombardo. Aveva festeggiato 78 anni il mese scorso, attorniato dai famigliari e dagli amici a lui più vicini.

Un terribile male l’ha colpito mentre era intento alle sue tante attività. Enna perde un uomo semplice e generoso, dalle mille iniziative, amante dell’arte e di grande cultura.

La camera ardente sarà allestita nel foyer del teatro Garibaldi. I funerali si terranno domani nella chiesa parrocchiale alle ore 15,30.

Pur non essendo della provincia, Lombardo, era nato ad Alì Terme (Messina) il 15 marzo 1941, si è adoperato con le sue capacità artistiche, la sua cultura, il suo impegno civile, per la crescita della comunità locale.

Lungo e vario il suo curriculum. Laureato in lettere moderne su aspetti di storia dell’arte medievale e moderna siciliana, padre di due figli professionalmente affermati, vedovo dal 2005, ha ricoperto il ruolo di cassiere capo alla Banca d’Italia sino al dicembre 1993. Autore di testi per canzoni, commedie, atti unici, è iscritto alla Siae. Ha avuto incarichi di carattere storico, culturale e relativi al folclore locale.

Scrupoloso ricercatore, ha scritto numerosi saggi, sia sul territorio di provenienza sia su quello ennese, articoli su riviste. Si segnala in particolare il libro enciclopedico illustrato: “L’orologio solare della chiesa ennese di San Domenico. La misura del tempo tra storia e arte, scienza e religione, folclore e letteratura”.

Versatile, poliedrico, la sua preziosa collaborazione culturale è richiesta da scuole, associazioni, club service e dal Comune di Enna. Nel 2005 ha ricevuto la cittadinanza onoraria dall’allora sindaco Agnello.

Socio fondatore o socio onorario di parecchie associazioni culturali, fa parte del Lions club e dell’Accademia Italiana della cucina ed è stato insignito dal Rotary ennese della onorificenza Pauk Harris Fellow.

Presente in ricorrenze e manifestazioni con incarichi ufficiali, per i 150 anni dell’Unità d’Italia ha composto “Curri l’aria” in collaborazione con l’attrice Elisa Di Dio, il dramma sacro in prosa e versi “Mater Dolorosa” che Mario Incudine ha musicato. Testi che hanno avuto successo fuori dell’ambito  territoriale.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: