Enna, ex assessore regionale affronterà il giudizio immediato per accuse di violenza sessuale su minore

sentenza giustizia
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

Il giudice per le indagini preliminari di Enna ha disposto il giudizio immediato per Paolo Colianni, ex assessore alla Famiglia della Regione Siciliana, accusato di violenza sessuale aggravata ai danni di una paziente di 14 anni.

La decisione è stata presa in seguito alla richiesta della procura, che ha ritenuto le prove sufficienti per procedere senza il passaggio dell’udienza preliminare. Colianni, medico e psicoterapeuta, è attualmente agli arresti domiciliari dal 27 gennaio scorso.


Visited 406 times, 3 visit(s) today

Condividi l'articolo su: