Enna, gli agricoltori di contrada Sparacollo ricevuti in Prefettura

Condividi l'articolo su:

Nel tardo pomeriggio del 31 luglio, in Prefettura, una delegazione di agricoltori di contrada Sparacollo è stata ricevuta al fine di consentire alla stessa di esporre le doglianze alla base della protesta, protrattasi durante l’arco della giornata, prima presso la sede del Consorzio di Bonifica 6 ad Enna e, successivamente, presso la sede di contrada Sparacollo, dovuta alla difficile situazione che attraversa il settore agricolo in questa provincia; situazione che risulterebbe aggravata da un asserito aumento del 120% del costo dell’acqua fornita dal Consorzio.

Nel corso dell’incontro, i predetti hanno, altresì, contestato il pagamento del “beneficio irriguo” in quanto, a loro dire, i lavori sulla rete irrigua non sarebbero stati mai eseguiti ed hanno evidenziato gravi disservizi nell’erogazione dell’acqua.

Pertanto, avendo la delegazione auspicato una interlocuzione in sede regionale per valutare le eventuali possibili iniziative utili ad alleviare la situazione di disagio rappresentata, la Prefettura si è fatta parte attiva, al fine di consentire un incontro presso l’assessorato competente, previsto per giovedì 2 agosto.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *