Enna, la Dante Alighieri presenta il libro “Teatro al Centro” di Elisa Di Dio

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Negli spazi della Biblioteca degli autori ennesi, “Hennaion”, ad iniziativa del Comitato locale della Società Dante Alighieri, venerdì 20 dicembre 2019, alle ore 18:00, sarà presentato il libro “Teatro al centro”, con sottotitolo “Storia e Testi per i trent’anni della Compagnia dell’Arpa”, scritto da Elisa Di Dio, personalità da sempre impegnata nel teatro, attrice, regista e drammaturga, un’artista dalle poliedriche attività.

Converseranno con l’autrice Pietro Colletta, professore all’Università di Enna Kore e presidente della “Dante”, e Paola Rubino, presidente del Centro Studi Federico II di Svevia. Brani scelti, tratti dal libro, saranno letti da Ginevra Camarda, Marzia Caruso, Thomas Catalano, Emanuela Castaldo, Federica Ingrà, Emanuele Minissale, Federica Mingrino e Cristiana Pisano. Parteciperà l’editore Maurizio Vetri che ha inserito l’opera nella collana ‘Pagine di Teatro’.

Il libro raccoglie sei testi teatrali, una prefazione scritta dalla giornalista Mariangela Vacanti, anch’essa autrice di testi teatrali, una postfazione di Angelo Di Dio, presidente e direttore dei progetti artistici della Compagnia dell’Arpa, cofondatore a 18 anni della Compagnia, e la Nota di chiusura a firma della stessa autrice che parla di sé stessa, della sua famiglia e della sua centenaria tradizione teatrale.  “Teatro al Centro – dice Elisa Di Dio – è un fatto, un racconto, è scrittura, è un piccolo mondo di storie che grazie all’impegno dell’editore ha visto la luce e ora andrà per il mondo; è un argine di parole e memoria contro il rischio di quella piena rovinosa che si chiama oblio. Alcuni testi del libro sono fortemente intrecciati con il territorio ennese, alle sue tradizioni. Spesso cito le situazioni, gli incontri, i luoghi e le persone che poi hanno ispirato la pièce”.

Una recente presentazione del volume è avvenuta al Vittoria film fest, un importante festival internazionale di cinema dedicato al tema della pace. La Di Dio, inoltre, racconta “Cosa significhi avere iscritto nel proprio destino il senso della scena: occhio, orecchio, respiro, impegnati nel tentativo di giocare, attraverso emozioni che ci danzano dentro, da domare e restituire poi a un pubblico con cui condividere il viaggio e la scoperta, il riso e il pianto. Trent’anni di ‘Arpa’ – conclude – hanno rappresentato qualcosa in Sicilia e in Italia, tra difficoltà ma anche tanti successi, una formazione di produzioni, allestimenti e messe in scena di prim’ordine”. “Teatro al centro”, 157 pagine, Maurizio Vetri Editore, 2019, è già disponibile nelle librerie della città e in tante altre della Sicilia e del Continente e può essere prenotato anche on line.

Salvatore Presti

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: