Enna, la scuola Santa Chiara sensibilizza sulla riduzione dei rifiuti

Condividi l'articolo su:

Anche l’Istituto Comprensivo “Santa Chiara” di Enna, diretto da Maria Concetta Messina,  scende in campo per sensibilizzare sulla riduzione dei rifiuti. Le attività, guidate dalla biologa Rosa Termine, si sono svolte prima a scuola sia con i bambini della primaria che con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado; i bambini dei plessi Santa Chiara e Sant’Onofrio, accompagnati dalle insegnanti Cettina Attardo, Maria Grazia Gulina, Maurizia Cerami, Rita Cozzo, Rosamaria Riccobene e Cettina Russo, a squadre si sono anche messi in gioco compilando un cruciverba sui rifiuti con spirito di sana competizione con l’obiettivo di terminare il gioco prima della formazione avversaria e dimostrare la propria abilità. I ragazzi del plesso Pascoli in discussioni collettive hanno ragionato su rifiuti o risorse? Successivamente, gli stessi studenti della Pascoli per le vie del centro storico di Enna si sono mobilitati in tanti per incontrare i cittadini.

Infatti, i ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti Marianna Albanese, Maria Amato, Paola Di Mario, Katia Di Venti, Marta Gullotta, Renato Perri, Patrizia Podimani, Maria Stella Romano e dalla biologa Rosa Termine, hanno posto delle domande ai passanti sul quantitativo annuo di plastica che finisce nel Mar Mediterraneo, sul significato dell’acronimo SERR, oltre che sull’utilizzo di prodotti provvisti di imballaggi, etc.; in questo modo hanno potuto divulgare quanto imparato a Scuola sulla cittadinanza attiva, comunicando ai cittadini la necessità di ridurre il più possibile i rifiuti e di differenziarli.

Queste attività rientrano nel progetto promosso dal Comune di Enna, dalla S.R.R. Enna Provincia Ato6 e dal Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti e condotto dalla biologa Rosa Termine.

La SERR, che si svolge in tutta Europa, è una chiamata all’azione con l’obiettivo primario di sensibilizzare tutti ad un maggior impegno ad attuare buone pratiche per la riduzione dei rifiuti, affinché ci si possa orientare verso un uso critico, consapevole e sostenibile delle risorse ambientali.” Ha dichiarato la biologa ennese.

Tra le altre attività prossimamente previste per la SERR 2019, ci saranno: visite guidate al Centro Comunale di Raccolta e un incontro gestito dagli alunni in Sala Cerere del Comune di Enna venerdì 22 novembre, a cui la cittadinanza è invitata a partecipare.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: