Enna, partecipato incontro sul tema “La Pala di Santa Chiara d’Assisi tra arte e fede”

Condividi l'articolo su:

Alla presenza di un numeroso pubblico si è tenuto, presso il salone conferenze del convento di San Francesco in Enna, l’annunciato incontro su Santa Chiara d’Assisi, sul tema “La Pala di Santa Chiara d’Assisi, immagini di un nuovo modello di santità tra arte e fede”. L’organizzazione dell’evento si deve al Comitato ennese della Società Dante Alighieri, insieme all’Ordine Secolare Francescano, alla fraternità Maranathà, e al Soroptmist Club di Enna. Dopo i saluti di rito, il relatore Federico Emma, segretario del Comitato ennese della “Dante”, ha iniziato col dire che ‘La Pala’, conservata nella Basilica di Santa Chiara in Assisi (sec. XIII), ci racconta la spiritualità clariana. Si tratta – ha spiegato – di una pittura su tavola, d’autore ignoto, dove campeggia, al centro in primo piano, la figura a tutta altezza di Santa Chiara. È caratterizzato da otto “finestrelle”, quattro per lato, dove sono rappresentate le varie tappe del percorso spirituale e mistico della Santa, fino alla morte. L’oratore ha illustrato quelle più rappresentative: la fuga, la Domenica delle Palme, la Porziuncola, il taglio dei capelli e Chiara adagiata sul letto di morte. Infine Emma ha evidenziato la particolarità che in tutte le “finestrelle” Chiara non è mai sola ma attorniata da monaci francescani, da figure in odore di santità, da vescovi e da Sommi Pontefici. È stata quindi la volta di suor Elisabetta Fiaschi, delle suore francescane Maranathà, della comunità di Piazza Armerina, la quale ha parlato dell’attualità del messaggio di Chiara, mettendo a confronto “il suo modello esistenziale con gli stili di vita di tutti noi”. Sono seguiti gli interventi da parte dei presenti, ai quali i relatori hanno dato ampie ed esaurienti risposte.

Hanno presenziato fra Massimiliano Di Pasquale, guardiano dei frati conventuali francescani di Enna, Patrizia Leoni e Rino Spampinato, responsabili formazione Ordine Secolare Francescano e Maria Carmela Pitta, presidente del Soroptimist Club di Enna. Inoltre si è registrata la presenza di gruppi ecclesiali e rappresentanti di Associazioni e Club Service cittadini ed una numerosa partecipazione di soci della Società Dante Alighieri ennese.

(Nella foto Federico Emma con suor Elisabetta Fiaschi)

Salvatore Presti

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *